CSS Valido!

BASEBALL PAOLO 2 D 2
 

 

RON FAIRLY

1938 -

Ruolo: Prima base - Esterno destro

Giocatore MLB dal 1958 al 1978

1 - Ha fintato un bluff.

2 - Ieri sera ho dimenticato di menzionare una cosa che non è il caso di ripetere.

3 - In tutti questi anni che ho giocato, lui (Stan Williams) è stato l'unico che mi ha spaventato ed era nella mia squadra.

4 - Questo è un altro esempio della mancanza di velocità che i Giants hanno - o non hanno.

5 - Il vento al Candlestick stasera soffia con grande propensione.

6 - Dov'è la National Rifle Association quando si ha bisogno (detto durante l'ascolto di un trombettista all'Olympic Stadium nel 1991) di loro?

BOB FELLER

1918 - 2010

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1936 al 1941 e dal 1945 al 1956

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Nessuno era capace di fermare Joe DiMaggio come lui. Ho visto Satch dare deliberatamente una base per giocarsi DiMaggio.

2 - Ogni giorno c'è una nuova opportunità. È possibile costruire sul successo di ieri o di mettere i propri fallimenti alle spalle e ricominciare da capo. Questo è il modo in cui va la vita, con una nuova partita ogni giorno, e questo è il modo in cui va il baseball.

3 - Vorrei battere piuttosto gli Yankees regolarmente che lanciare una no-hit.

4 - Non sono un eroe. Gli eroi non tornano. I sopravvissuti tornano a casa. Gli eroi non sono mai tornati a casa. Se qualcuno pensa che io sia un eroe, non lo sono.

5 - Se ritieni che il tuo catcher sia intelligente e che abbia una notevole esperienza, è una buona cosa lasciare il gioco quasi del tutto nelle sue mani.

6 - Ted Williams è stato il più grande battitore che abbia mai visto, ma DiMaggio era il più grande giocatore completo.

7 - Non credo che il baseball deve nulla alle persone di colore. Non credo neanche che la gente di colore deve niente al baseball.

8 - La simpatia è qualcosa che non dovrebbe essere data agli Yankees. A quanto pare li fa arrabbiare.

9 - Quando prendo la palla e la sento piacevole, leggera e piccola so che avrò una buona giornata. Ma se la prendo ed è grande e pesante, so che potrei avere dei piccoli guai.

10 - Il baseball in Marina è stato sempre molto più divertente di quello giocato nelle major leagues.

11 - (Bob) Feller non è abbastanza veloce come me. (Walter Johnson - Lanciatore degli Washington Senators)

MARK FIDRYCH

1954 - 2009

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1976 al 1980

1 - Faccio rimettere una palla ben battuta nella sacca dell'arbitro, così gioca con le altre palle che la sgridano e la fanno rinsavire, così la prossima volta che viene fuori sarà un pop.

2 - La prima volta che entrai in una clubhouse di Major League, dissi: "Wow! Spremuta d'arancia gratis! Chewing gum gratis! Tabacco gratis! Io non mastico nemmeno tabacco, ma penso che inizierò!

3 - Ogni tanto mi impigrisco e lascio accumulare i piatti. Ma non si accumulano molto, ho solo quattro piatti.

4 - Mi è stato chiesto di scrivere un libro, ed io so a malapena leggere.

5 - Quando hai vinto sei sempre felice, ma se sei felice quando perdi sarai sempre un perdente.

CARLTON FISK

1947 -

Ruolo: Ricevitore

Giocatore MLB dal 1969 al 1983

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - So che alcuni giocatori hanno detto che avrebbero preferito avere tre giorni per riposare. Beh, si può riposare quando sei morto.

2 - Mi sono scordato di mettere una clausola: non sono obbligato a giocare quando la temperatura è più bassa della mia età.

3 - Il ricevitore è il ruolo di Dorian Gray perché all’esterno appari giovane, ma dentro invecchi rapidamente.

4 - Un milione di anni passavano veloci.

5 - Non è quello che si raggiunge, è quello che si supera. Questo è ciò che definisce la tua carriera.

6 - Ho sempre guardato lì, perché mi ricordo un momento in cui le uniche cose sulle pareti al Fenway erano il manifesto di Jimmy Fund e il numero delle casacche ritirate dei giocatori. Mai in un milione di anni avrei pensato che sarei stato lì con quei ragazzi.

7 - Quando sono rimasti indietro di tre gare a zero, ho pensato 'Ci risiamo'.

8 - Ma quando hanno vinto la terza partita ho iniziato a credere.

9 - Non è solo Palmeiro ma molti di questi ragazzi hanno messo su numeri che rasentano l'osceno, ... E quando pensi che lo hanno fatto illegalmente mentre tanti ragazzi l'hanno fatto nel modo giusto, è difficile da digerire.

10 - Non c'è stato nessun giocatore come Kirby con cui mi sono divertito di più a giocarci contro. Ha portato tanta gioia al gioco. Ha elevato il gioco di tutti quelli intorno a lui.

MIKE FLANAGAN

1951 - 2011

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1975 al 1992

1 - Non potrei mai giocare a New York. La prima volta che entrai in una partita là, salii sulla macchina del bullpen e mi dissero di mettere la sicura allo sportello.

CURT FLOOD

1938 - 1997

Ruolo: Esterno centro

Giocatore MLB dal 1956 al 1969 e nel 1971

1 - La cosa buffa di queste uniformi è che le appendi nell'armadio e diventano sempre più piccole.

2 - E' stato così difficile per i fan capire i miei problemi con il baseball.

3 - Se hai distrutto le basi di questo grande sport americano, sei odiato, brutto, persona detestabile.

4 - Sono un essere umano, io non sono un pezzo di proprietà. Io non sono una spedizione di merci.

5 - Mi è stato detto dal general manager che un giocatore bianco aveva ricevuto un aumento superiore del mio. Perché alla gente bianca servono più soldi per vivere della gente di colore. Ecco perché non avevo intenzione di ottenere un aumento.

6 - Il baseball era socialmente rilevante, e così è stata la mia ribellione contro di esso.

7 - Ho perso soldi, lavoro di coaching, un colpo alla Hall of Fame.

8 - Ero un bambino degli anni sessanta, sono stato un uomo degli anni sessanta. Durante tale periodo di tempo questo paese stava andando a pezzi. Siamo stati nel sud-est asiatico. Gli uomini buoni morivano per l'America e per la Costituzione.

9 - E direi una bugia se ti dicessi che come un uomo nero nel baseball non avevo vissuto tempi peggiori dei miei compagni di squadra.

10 - Tutto il grande lavoro è stato fatto per chi è venuto dopo di me. La Corte Suprema aveva deciso di non darlo a me, così l'hanno dato a due ragazzi bianchi. Penso che era quello che stavano aspettando.

WHITEY FORD

1928 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1950 al 1967

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Il modo per far credere ai coach che sei in forma in primavera è prenderti una tintarella.

2 - So qual è il punto debole di Koufax. Non sa battere.

3 - Nellie [Fox] era l’out più difficile per me. In 12 anni l’ho messo strikeout una volta e penso che l’arbitro abbia sbagliato la chiamata.

4 - Se qualcuno mi chiede chi è il mio lanciatore preferito di tutti i tempi, dico Warren Spahn.

5 - Non ho mai lanciato la spitter, beh, forse una o due volte quando avevo bisogno di eliminare un ragazzo veramente cattivo.

6 - Prima o poi il braccio si deteriora. Deve ... Prima o poi bisogna iniziare a lanciare nel dolore.

7 - Non c'è lancio più facile da colpire di un splitter che non fa niente.

8 - Non volevo iniziare a barare fino alla fine della mia carriera, quando avrei avuto bisogno di qualcosa che mi aiutasse a sopravvivere. Io non ho imbrogliato quando ho vinto le 25 partite nel 1961. Io non voglio che a nessuno venga l'idea un domani di prendesi il mio Cy Young Award. E non ho mai imbrogliato nel 1963 quando ho vinto 24 partite. Beh, forse un po'.

9 - Resteresti stupito dal numero importante di outs che si possono ottenere lavorando sul conto alla rovescia per cui il battitore è sicuro che stai per lanciare la tua palla più debole e poi lanci, invece, la tua più potente.

10 - Per l'inferno, se non bevessi e fumassi, mi piacerebbe vincere una ventina di partite ogni anno. E' facile quando non bevi o fumi o indulgi in attività frivole.

AL FORMAN

Umpire National League dal 1961 al 1965

1 - Di tanto in tanto ricevo un biglietto di auguri dai tifosi per il compleanno, ma spesso è lo stesso messaggio:.. 'Speriamo che sia l'ultimo'.

GEORGE FOSTER

1948 -

Ruolo: Esterno sinistro

Giocatore MLB dal 1969 al 1986

1 - Non so perché la gente ami così tanto il fuoricampo. Il fuoricampo è finito non appena comincia .... Il triplo è il gioco più eccitante della partita. Un triplo è come incontrare una donna che ti eccita, trascorrendo la serata a parlare e sempre più eccitato, poi portarla a casa. Ti trascina via. Non si è mai sicuri di come andrà a finire.

CHARLIE FOX

1921 - 2004

Ruolo: Ricevitore - Manager

Giocatore MLB nel 1942

Manager MLB dal 1970 al 1974, nel 1976 e 1983

1 - La nostra media punti guadagnati sul lanciatore sembra il debito nazionale.

2 - Ho conosciuto lui (Charlie Fox) quando sono arrivato nel baseball, nel 1955. Charlie mi piaceva, diceva sempre quello che si sentiva di dire, e non ho mai sentito nessuno dire una parola contro di lui. (Jim Davenport - terza base San Francisco Giants)

JIMMY FOXX

1907 - 1967

Ruolo: Prima base

Giocatore MLB dal 1925 al 1945

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - E’ semplice [giocare in prima base]. Assicurati soltanto che il tuo piede sia sul sacchetto prima di prendere una palla tirata.

2 - Ma se io avessi rotto il record di Ruth non avrebbe fatto alcuna differenza. Oh, avrei potuto mettere qualche dollaro in più in tasca, ma c'era un solo Ruth.

3 - Spero che Mays colpisca il 600°. Per 25 anni, hanno pensato che solo i mancini potevano battere quelli lunghi. Persino ai giovani destri insegnano a colpire a sinistra.

BILL FREEHAN

1941 -

Ruolo: Ricevitore

Giocatore MLB dal 1961 al 1976

1 - Se hai orecchie vergini è meglio che tu stia giù dal bus di una squadra di baseball.

TITO FUENTES

1944 -

Ruolo: Seconda base

Giocatore MLB dal 1965 al 1978

1 - Non dovrebbero lanciarmi addosso. Sono padre di 5 o 6 bambini.

AL GALLAGHER

1945 -

Ruolo: Terza base

Giocatore MLB dal 1970 al 1973

1 - Ci sono tre cose nella vita che amo davvero. Dio, la mia famiglia e il baseball. L’unico problema… quando inizia la stagione di baseball, cambio un pochino l’ordine.

2 - Lui può essere il Barry Bonds di questo campionato. E' dominante e può fare meglio di tutti gli altri. Loro non gli lanceranno.

3 - Siamo alla ricerca di ragazzi che possono giocare in difesa.

OSCAR GAMBLE

1949 -

Ruolo: Esterno - DH

Giocatore MLB dal 1969 al 1979

1 - Quando sono alla battuta sono in posizione punto.

JOE GARAGIOLA

1926 -

Ruolo: Ricevitore

Giocatore MLB dal 1946 al 1954

1 - Non credere mai a un corridore che zoppica. Arriva una valida e diresti che è appena tornato da Lourdes.

2 - Quando commentavo le gare degli Yankees negli anni ’60, avevano giocatori come Horace Clarke, Ross Moschitto, Jake Gibbs e Dooley Womack. Era come se la prima squadra avesse perso l’autobus.

3 - Nolan Ryan lancia molto meglio ora che ha raddizzato la sua curva.

4 - Il baseball ti dà ogni possibilità di essere grande. Poi ti mette ogni pressione per dimostrare che non hai quello che ci vuole. Non ti toglie mai la possibilità e non ti allevia mai la pressione.

5 - Una cosa che impari se sei tifoso dei Cubs: quando compri il biglietto sei sicuro di vedere la parte bassa del nono.

6 - L'Orioles, Dick Hall, si stacca dal monte come un canguro ubriaco sui pattini a rotelle.

7 - So di una stella del baseball che non voleva segnalare il furto delle carte di credito della moglie in quanto il ladro spende meno di lei.

8 - Il baseball è un dramma con una corsa senza fine e un cast in continua evoluzione.

9 - Il baseball è un gioco di corsa, credo e colore. La corsa è in prima base. Il credo sono le regole del gioco. Il colore? Beh, la squadra di casa indossa uniformi bianche, e la squadra ospite le indossa di colore grigio.

10 - E' il pitching, l'hitting e la difesa che vince. Con due qualsiasi puoi vincere. Tutte e tre ti fanno imbattibile.

NOMAR GARCIAPARRA

1973 -

Ruolo: Interbase

Giocatore MLB dal 1996 al 2009

1 - Allora, il mio idolo era Bugs Bunny, perché ho visto un cartone in cui lui giocava a baseball - vi ricordate - quello dove ricopre ogni posizione lui stesso con nessun altro sul campo, ma solo lui? Ora che ci penso, Bugs è ancora il mio idolo. Devi amare un giocatore così.

2 - Io amo il gioco del baseball.

3 - La mia ispirazione è stato il gioco stesso, non il singolo giocatore in esso.

4 - Quando vado a casa mia madre mi fa ancora portare fuori la spazzatura.

5 - Io non sono qui per dimostrare niente io sono qui solo per giocare.

6 - Mi sono spostato [in terza] perché si pensa alla squadra, quindi sono disposto a fare qualsiasi cosa sia meglio per la squadra.

7 - No, non mi ricordo l'ultima volta che ho giocato esterno - nemmeno al liceo.

8 - E' bello ottenere qualche vittoria. Abbiamo giocato bene come squadra. Abbiamo fatto le piccole cose giuste. Il nostro pitching e il bullpen hanno fatto le loro cose e per questo siamo venuti via con tre vittorie.

9 - Quella palla nel centro del campo è stata dura da prendere. Non ho visto dove stava andando. Cose che succedono.

10 - Se fosse in mio controllo, sarei ancora in uniforme Red Sox, perché è il luogo che conosco, che amo. Tutti quei tifosi, mi ricorderò per sempre. Ma sto anche andando in un altro grande luogo. Io vado in una città fenomenale con grande tradizione, fans fenomenali, grande organizzazione.

BILLY GARDNER

1927 -

Ruolo: Seconda base - Manager

Giocatore MLB dal 1954 al 1963

Manager MLB dal 1981 al 1985 e nel 1987

1 - Ho sentito dire che è così ricco che ha comprato un bambino al suo cane.

2 - I giorni di riposo ci aiuteranno fisicamente e mentalmente. Siamo a un punto in cui è stata una stagione lunga e tutti aspettando con impazienza di tornare a casa. Ma noi siamo qui per un paio di settimane in più e il nostro obiettivo è quello di vincere un campionato.

STEVE GARVEY

1948 -

Ruolo: Prima base - Terza base

Giocatore MLB dal 1969 al 1987

1 - La differenza tra i giocatori di una volta e i giocatori di oggi è nella divisa. I giocatori di una volta si prendevano cura del nome scritto davanti. I giocatori di oggi si prendono cura del nome scritto dietro.

2 - Cerco sempre di agire come se ci fosse un bambino o una bambina in giro, e io cerco di non fare mai nulla che possa dare loro un cattivo esempio.

3 - Devi essere appassionato, ti devi dedicare, e devi essere inflessibile nel perseguire i tuoi obiettivi. Se lo fai, avrai successo.

4 - Mi ricordo quando Billy non avrebbe detto sei parole. Ora non è possibile tenere il microfono lontano da lui.

LOU GEHRIG

1903 - 1941

Ruolo: Prima base

Giocatore MLB dal 1923 al 1939

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Amici, nelle due ultime settimane sarete sicuramente venuti a conoscenza del difficile momento che sto attraversando, ma voglio dirvi che oggi mi sento l'uomo più fortunato della terra. Sono stato presente sul campo da baseball per diciassette anni e ho sempre ricevuto affetto e incoraggiamenti da voi che siete i miei fans. Guardate questi grandi uomini. Chi di voi non vorrebbe essere al punto culminante della propria carriera solo per paragonarsi a loro almeno un giorno nella vita? Certo che sono fortunato. Chi non considererebbe un onore il fatto di aver conosciuto Jacob Ruppert? E anche Ed Barrow, la persona più importante nel baseball? O il fatto di aver trascorso sei indimenticabili anni con Miller Huggins, il mio grande amico? Oppure di aver trascorso i successivi nove anni con quel fantastico leader, brillante studente di psicologia e miglior manager che il baseball abbia mai avuto, Joe McCarthy? Certo che sono fortunato. Quando la squadra dei New York Giants, una squadra che per batterla daresti anche il tuo braccio destro, e viceversa, ti fa un regalo, questo è fantastico. Quando tutti fino agli addetti del campo o quei giovani vestiti di bianco si ricordano di te perché hai vinto tanti premi, questo è fantastico. Quando avete una suocera meravigliosa che si schiera a vostro favore nei battibecchi con sua figlia, questo è fantastico. Quando vostro padre o vostra madre lavorano sodo per tutta la vita per darvi un'educazione o per far sì che voi possiate allenarvi in qualche sport, è una benedizione. Quando al vostro fianco avete una moglie forte che vi sostiene e che dimostra molto più coraggio di quello che abbiate mai potuto immaginarvi, è la cosa più bella che si possa desiderare. Quindi concludo dicendo che forse sto attraversando un brutto periodo, ma ho tantissimo per cui continuare a vivere.

2 - All’inizio facevo una giocata terribile in ogni partita. Poi ho fatto in modo di farne una alla settimana e alla fina una al mese. Ora sto provando ad abbassare la quota a una a stagione.

3 - Non c’è posto nel baseball per la discriminazione. E’ il nostro passatempo nazionale ed un gioco per tutti.

4 - Non riesco a capire. Io non sono malato. Il disturbo di stomaco che ho sofferto e che è stato rivelato lo scorso anno in tre distinti esami è stato rimosso dall'osservanza di una dieta rigorosa. Il mio sguardo è acuto, ma non sventolo come nel passato. Ho ridotto il peso della mia mazza 36-33 once, pensando che un cambiamento potesse funzionare a mio vantaggio, ma non l'ha fatto. Tornai alle 36 e fu lo stesso.

5 - Gehrig non ha mai imparato che un giocatore non può essere bravo tutti i giorni. (Hank Gowdy - Ricevitore dei New York Giants)

6 - L'ho avuto per più di otto anni e non mi ha mai dato grattacapi. Credo che si potrebbe dire che era una sorta di mio prediletto. (Joe McCarthy - Manager dei New York Yankees)

7 - L'ho avuto per più di otto anni e non mi ha mai dato grattacapi. Credo che si potrebbe dire che era una sorta di mio prediletto. (Joe McCarthy - Manager dei New York Yankees)

8 - Non ho mai saputo che qualcuno che muore potesse dire che è l'uomo più fortunato del mondo. Ma ora ho capito. (Mickey Mantle - Esterno dei New York Yankees)

9 - Lou (Gehrig) è stato il tipo di ragazzo che se tu avessi un figlio, è la persona che desidereresti tuo figlio fosse. (Sam Jones - Lanciatore dei New York Yankees)

10 - Lou Gehrig era un ragazzo che poteva davvero colpire la palla, era affidabile e sembrava così resistente che molti di noi credevano potesse giocare per sempre. (George Selkirk - Esterno dei New York Yankees)

11 - Non avrei scambiato due minuti di gioia e dolore con questo uomo con due decenni di qualsiasi cosa con un altro. (Eleanor Gehrig - Moglie)

12 - Non volevo andare lì a vedere (Lou) Gehrig. Io non sapevo nemmeno in quale posizione giocasse, ma ha giocato in campo esterno contro Rutgers e picchiò un paio di palle di un miglio. Mi sedetti e presi nota. Vidi un giovane straordinario, con braccia potenti e gambe terrificanti. Mi sono detto, è un ragazzo di cui non possiamo fare a meno. (Paul Krichell - Scout dei New York Yankees)

13 - (Lou) Gehrig aveva un vantaggio su di me. Era un ballplayer migliore. (Gil Hodges - Prima base dei Brooklyn Dodgers)

14 - Lou Gehrig è stato per il baseball quello che Gary Cooper è stato per il cinema. Figura di integrità irreprensibile, massiccio e incorruttibile, un eroe di oggi, entrambi sono visti come paradigmi di virile virtù. Dignitoso e timorato di Dio, ancora fortemente carismatico e potente.. (Kevin Nelson - Giornalista - in The Greatest Stories Ever Told About Baseball -1986)

A. BARTLETT GIAMATTI

1938 - 1989

Ruolo: Presidente NL 1986 - Commissioner of Baseball 1989

1 - Mi si spezza il cuore. E' progettato per spezzarti il cuore. Il gioco inizia in primavera, quando tutto ricomincia, e fiorisce in estate, riempiendo i pomeriggi e le serate, e poi, non appena arrivano le piogge gelide, si ferma e ti lascia per far fronte all'autunno da solo.

2 - Parlare di baseball a Yogi Berra è come parlare a Omero degli dei.

3 - Tutto quello che ho sempre voluto essere era il presidente dell'American League.

4 - Sulle questioni di razza, su questioni di decenza, il baseball deve aprire la strada.

5 - La gente dice che sono un idealista. Spero di sì.

6 - Il bando a vita di Pete Rose dal baseball è un triste finale di un episodio spiacevole. Uno dei più grandi giocatori del gioco si è impegnato in una serie di atti che hanno macchiato il gioco, e lui ora deve convivere con le conseguenze di tali atti. Non c'è assolutamente nessun accordo di reintegrazione.

7 - Abbiamo l'obbligo di diffondere il baseball amatoriale sia in patria che all'estero. Costruire il gioco a tutti i livelli - Little League, Babe Ruth Leagues e colleges - è nel nostro stesso interesse. È lì che c'è il pool di talenti e anche di tifosi.

8 - Nessun uomo è superiore al gioco.

9 - Per me, il baseball è il gioco più nutriente al di fuori della letteratura. Entrambi sono rinarrazioni dell'esperienza umana.

10 - Su questioni di razza, su questioni di decenza, il baseball dovrebbe dare l'esempio.

11 - Ci sono un sacco di persone che mi conoscono, che non riescono a capacitarsi perché ho lavorato su qualcosa di poco serio come il baseball. Se solo sapessero.

12 - Il popolo americano si preoccupa del baseball, non delle vostre squallide piccole beghe. Riprendete la vostra dignità e ricordate che voi (giocatori durante lo sciopero 1981) siete custodi temporanei di una fiducia pubblica duratura.

13 - Tutti noi siamo consapevoli, e nessuno più di me, che Bart ha avuto una capacità singolare come oratore pubblico. Ha parlato bene, perché pensava bene. Ma faccio notare che il commento più spesso citato nel breve mandato di Bart come Commissioner è un frase dichiarativa molto semplice. Questa frase è la pietra angolare su cui io edificherò la mia amministrazione. Bart ha detto molto semplicemente: 'Nessuno è più grande del gioco'. Ripeto oggi quello che Bart ha detto nel mese di agosto, nessuno - nessun giocatore, nessun esecutivo, nessun proprietario, nessun Commissioner, nessun arbitro è più grande del gioco" - Commissioner Fay Vincent a l'Winter Meetings (4 dicembre 1989).

14 - Questo è l'ultimo luogo puro, dove gli americani sognano. Questa è l'ultima grande arena, l'ultima arena verde, dove tutti possono imparare lezioni di vita - Marcus Giamatti, figlio di Bart, allo Houston Post il 9 aprile 1990, citando parzialmente il padre.

BOB GIBSON

1935 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1959 al 1975

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - I battitori non sono stupidi, ma penso che qualche volta si credano più scaltri di quanto siano realmente.

2 - Perché devo essere un esempio per i nostri figli? Voi dovete essere un esempio per i vostri figli.

3 - Se naufragasse e fosse portato in salvo dalla marea, Alex Johnson nuoterebbe nell’altra direzione solo per mostrare all’oceano chi è il capo.

4 - La curva non è una cosa che si impara dalla mattina alla sera. A me sono voluti anni per perfezionarla.

5 - Ho giocato un paio di centinaia di partite a tris con la mia piccola figlia e non mi ha ancora battuto. Io devo sempre vincere.

6 - Un grande presa (questa era una di Curt Flood), è come guardare le ragazze passare, l'ultima che si vede è sempre la più bella.

7 - In un mondo pieno di odio, pregiudizio, e protesta, trovo che anch'io sono pieno di odio, pregiudizio, e protesta.

8 - Non è qualcosa che ho guadagnato o acquisito o acquistato (la capacità di lanciare) E 'un dono. E' qualcosa che mi è stato dato... - Proprio come il colore della mia pelle.

9 - La mia filosofia del lancio è semplice. Credo nel lanciare la palla oltre il piatto e non nel concedere la base su ball a un sacco di uomini.

10 - Regole o non regole, i lanciatori stanno per lanciare le spitters. E' una questione di sopravvivenza.

11 - Le due cose più importanti nella vita: buoni amici e un bullpen forte.

12 - Bisogna avere un'attitudine se la vostra intenzione è di andare lontano in questo gioco.

13 - Quando ho dato un grande slam a Pete LaCock, sapevo che era tempo di smettere.

14 - Mi sa che non ha mai avuto molta soggezione di nessuno. Penso che bisogna avere questo atteggiamento, se avete intenzione di andare lontano in questo gioco. (Roger Angell - Autore)

KIRK GIBSON

1957 -

Ruolo: Esterno - Manager

Giocatore MLB dal 1979 al 1995

Manager MLB dal 2010 - presente

1 - Non sono qui per vincere un concorso di bellezza.

LARRY GOETZ

1895 - 1962

Umpire NL dal 1936 al 1957

1 - I manager devono essere espulsi prima dei giocatori. La gente viene a vedere i giocatori. Nessuno ha mai comprato un biglietto per vedere un manager.

LEFTY GOMEZ

1908 - 1989

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1930 al 1943

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Ho parlato alla palla un sacco di volte nella mia carriera. Le urlavo “Vai in foul, vai in foul”.

2 - Non ero mai nervoso quando avevo in mano la palla, ma quando la lasciavo andare ero spaventato a morte.

3 - Il segreto del mio successo sono una vita moderata ed esterni veloci.

4 - Una regola che avevo era tirare il lancio migliore e coprire la terza base. Quell’assistenza può scappare e hai un’altra possibilità di fare l’out.

5 - Ero il peggior battitore di sempre. Non ho nemmeno mai rotto una mazza fino all’anno scorso quando stavo facendo retromarcia per uscire dal garage.

6 - Nessuno batteva fuoricampo alla maniera di Babe. Erano qualcosa di speciale. Erano come piccioni viaggiatori. La palla lasciava la mazza, faceva una breve pausa, improvvisamente guadagnava quota, poi decollava per gli spalti.

7 - Quando Neil Armstrong per primo mise piede sulla luna, lui e tutti gli scienziati spaziali furono confusi da un non identificabile oggetto bianco. Io capii immediatamente cos’era. Quella era la palla di un fuoricampo battuto su di me nel 1937 da Jimmie Foxx.

DWIGHT GOODEN

1964 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1984 al 2000

1 - Non mi interessa quanti soldi (Frank Viola) valga. Egli può avere il mio armadietto, lo porto in tutti i migliori ristoranti e gli faccio vedere New York. Può anche avere mia moglie, ma non può avere il mio numero, in alcun modo. (Fonte: The Sporting News 7 agosto 1989)

2 - Ho pensato che i lanciatori hanno migliori probabilità di ottenere un draft dei difensori, così ho deciso che dovevo essere un lanciatore. Ma non mi aspettavo di essere scelto al primo turno. Non ero nemmeno sicuro che sarei stato selezionato su tutti. (Fonte: Baseball America 1 agosto 1983)

3 - Se si può ottenere un out con un lancio, fatelo. Lasciate che gli strikeout arrivino sui lanci eccezionali. Vincere è una cosa grande. Se si fanno un sacco di lanci, in men che non si dica, il tuo braccio è andato.

4 - Sono contento di non dover affrontare quel ragazzo (Don Mattingly) ogni giorno. Ha quello sguardo che pochi battitori hanno. Non so se è la sua posizione, i suoi occhi o che cosa, ma si può dire che emana determinazione.

5 - La sua fama lo precedeva prima che arrivasse qui. (Don Mattingly - Prima base new York Yankees)

TOM GORMAN

1919 - 1986

Umpire NL dal 1951 al 1976

1 - Più grande è il personaggio, meno ha da contestare. Non senti mai una parola da Stan Musial, Willie Mays o Roberto Clemente. Non cercano mai di farti apparire in fallo.

MARK GRACE

1948 -

Ruolo: Prima base

Giocatore MLB dal 1988 al 2003

1 - Questa squadra fa sì che le tue ulcere facciano dei figli.

2 - La musica suona meglio, il vino ha un gusto più dolce e le ragazze sembrano più belle quando vinciamo.

MUDCAT GRANT

1935 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1958 al 1971

1 - Quei fans dicono cose riguardo tua madre che ti fanno venir voglia di salire sugli spalti e dare un pugno a una manciata di loro.

DALLAS GREEN

1934 -

Ruolo: Lanciatore - Manager - GM

Giocatore MLB dal 1960 al 1967

Manager MLB dal 1979 al 1981, nel 1989 e dal 1993 al 1996

General Manager MLB dal 1982 al 1987

1 - Non ho alcun problema a ricevere la tua fastball. Naturalmente vorrei avere un guanto nel caso tu potessi avere una giornata particolarmente buona.

HANK GREENBERG

1911 - 1986

Ruolo: Prima base

Giocatore MLB nel 1930, dal 1933 al 1941 e dal 1945 al 1947

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - L’unico modo per andare d’accordo con i giornalisti è dire una cosa un momento e qualcosa di diverso il momento dopo.

BURLEIGH GRIMES

1893 - 1985

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB nel 1916 al 1934

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Ho visto un sacco di buoni battitori, ma non ho mai visto uno migliore di Paul Waner. Voglio dire che una volta gli ho lanciato un side arm spitter nella sua pancia e lo ha colpito nel ponte superiore.

2 - Forse ho eliminato (Paul) Waner, ma non l’ho mai ingannato.

3 - Il vecchio  lanciatore acquista fiducia nei suoi ballclub - egli non cerca di fare tutto da sé.

4 - Perché ci sono così tanti bravi ragazzi interessati al baseball? Non io, ero un vero bastardo quando giocavo.

LEFTY GROVE

1900 - 1975

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1925 al 1941

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - La verità è che avrei giocato gratis. Naturalmente non l’ho mai detto a Connie [Mack].

2 - Ragazzo, quando dai un calcio al secchio d'acqua mai calciarlo con le dita dei piedi. Usa sempre il lato del piede.

CLARK GRIFFITH

1869 - 1955

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB nel 1891, dal 1893 al 1907, nel 1909 e dal 1912 al 1914

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Non c’è possibilità che il baseball in notturna diventi popolare nelle Major Leagues. Il gioco è fatto per essere giocato nel sole del Signore.

PEDRO GUERRERO

1956 -

Ruolo: Prima base - Esterno - Terza base

Giocatore MLB dal 1978 al 1992

1 - Qualche volta [i giornalisti] scrivono quello che dico e non quello che penso.

TONY GWYNN

1960 - 2014

Ruolo: Esterno Destro

Giocatore MLB dal 1982 al 2001

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Devo cercare sui libri di storia per trovare un lancio più lento di quello [di Bobby Jones].

FRED HANEY

1898 - 1977

Ruolo: Terza base - Manager

Giocatore MLB dal 1922 al 1927 e nel 1929

Manager MLB dal 1939 al 1941 e dal 1953 al 1959

1 - [Lew Burdette] renderebbe nervoso il caffè.

TOBY HARRAH

1948 -

Ruolo: Terza base - Interbase - Manager

Giocatore MLB dal 1969 al 1986

Manager MLB nel 1992

1 - Le statistiche del baseball sono come una ragazza in bikini. Mostrano un sacco, ma non tutto.

RICKEY HENDERSON

1958 -

Ruolo: Esterno sinistro

Giocatore MLB dal 1979 al 2003

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Non voglio essere uno di quei grandi giocatori che non hanno mai raggiunto le World Series.

BABE HERMAN

1903 - 1987

Ruolo: Esterno destro

Giocatore MLB dal 1926 al 1937 e nel 1945

1 - "Un nostro amico ha perso tutto durante la guerra".
"Come ha fatto? Ha scommesso sui tedeschi?".

ORLANDO HERNANDEZ

1965 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1998 al 2002 e dal 2004 al 2007

1 - Qualche volta il battitore ottiene una valida. Qualche volta lo metto strikeout; ma in ogni caso non muore nessuno.

2 - [Orlando Hernandez] è un uomo davvero fortunato. Scappa dalla dittatura di un dispotico tiranno e finisce a lavorare per George Steinbrenner. (David Letterman - Presentatore televisivo e comico)

OREL HERSHISER

1958 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1983 al 2000

1 - Affrontare Dwight Golden è come andare dal dentista. Sai che devi, ma preferiresti essere da qualche altra parte.

2 - Credo di avere la responsabilità nei confronti di Dio di fare meglio che posso in ogni cosa che faccio, sia essa giocare a baseball o negoziare un contratto.

WHITEY HERZOG

1931 -

Ruolo: Esterno - Manager - General Manager

Giocatore MLB dal 1956 al 1963

Manager MLB dal 1973 al 1990

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Un modo semplice di capire le intenzioni di una persona in anticipo è di fare in modo che egli capisca che tu capisci che egli stia capendo che tu stai capendo che egli capirà che tu non stai veramente capendo ciò che tu vuoi che egli capisca che tu capisci.

2 - Sii pronto. Muovi le chiappe. Sii scaltro. E lungo la via fatti qualche risata.

GIL HODGES

1924 - 1972

Ruolo: Prima base - Manager

Giocatore MLB nel 1943 e dal 1947 al 1963

Manager MLB dal 1963 al 1971

1 - Ci sono due tipi di manager: manager vincenti ed ex manager.

ROGERS HORNSBY

1896 - 1963

Ruolo: Seconda base - Manager

Giocatore MLB dal 1915 al 1937

Manager MLB dal 1925 al 1937 e dal 1952 al 1953

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Qualunque giocatore che non firma autografi per i bambini non è un americano. E’ un comunista.

2 - Non voglio giocare a golf. Quando colpisco una palla voglio che qualcun altro la insegua.

3 - Farei piuttosto lanciare una partita cruciale per me a [Grover Cleveland Alexander] ubriaco che a chiunque altro io conosca sobrio.

4 - Il grande problema non è veramente chi non è nella Hall of Fame, ma chi c'è. È stata istituita per pochi eletti.

5 - La prima regola del baseball è quella di ricevere una buona palla da colpire.

6 - La gente mi chiede cosa faccio in inverno, quando non c'è il baseball. Ti dico quello che faccio. Guardo fuori dalla finestra e aspetto la primavera.

7 - Non sono mai stato un yes man.

8 - Non mi piace sembrare egoista, ma ogni volta che camminavo verso il piatto con una mazza in mano, non ho potuto fare a meno di provare pena per il lanciatore.

9 - Figliolo, quando lanci uno strike, Mr. (Roger) Hornsby ti farà sapere (l'arbitro Bill Klem).

10 - Era schietto al punto di essere crudele e sottile come un rutto (Sportswriter Lee Allen).

11 - Se la consistenza è un gioiello, allora il signor Rogers Hornsby è tutto un filo di perle (Sportswriter Joe Williams).

STEVE HOVLEY

1944 -

Ruolo: Esterno

Giocatore MLB dal 1969 al 1973

1 - Per un lanciatore una battuta valida è il perfetto esempio di feedback negativo.

WAITE HOYT

1899 - 1984

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1918 al 1938

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Il segreto del successo di un lanciatore risiede nell’ottenere un lavoro con i New York Yankees.

KENT HRBEK

1960 -

Ruolo: Prima base

Giocatore MLB dal 1981 al 1994

1 - So correre. La parte difficile è arrestare questo corpo.

CAL HUBBARD

1900 - 1977

Umpire AL dal 1936 al 1951 e dal 1954 al 1962

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Ragazzi, io sono uno di quegli arbitri che ne sbaglia una ogni tanto, quindi se è vicina fate meglio a darci.

2 - Ho sempre odiato espellere dalla partita un ragazzo, ma a volte è stato necessario per mantenere l'ordine.

3 - La chiamata che ho giudicato sempre la più difficile per me era la scivolata e la toccata in seconda base. Puoi vedere che sta arrivando, ma non sai in che modo il corridore sta per scivolare, dove il tiro sta per andare, e come il difensore andrà a prendere il tiro.

4 - Quando è arrivato il momento per un giocatore di andare, è andato.

5 - Essere un arbitro non è stato un lavoro così duro. Devi capire veramente solo due cose e queste sono: mantenere la disciplina e conoscere il regolamento.

CARL HUBBELL

1903 - 1988

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1928 al 1943

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - La screwball è un lancio innaturale. La natura non ha mai inteso che l’uomo ruotasse la sua mano in quel modo tirando sassi agli orsi.

2 - Un uomo non dura a lungo su ciò che ha fatto. Egli deve continuare a fare.

3 - Sono scivolato (durante le World Series del 1936) e la palla è andata via da me con niente su di essa. Forse è una fortuna che ha colpito Lou (Gehrig), invece di andare sopra il piatto.

4 - (Carl) Hubbell lanciava una screwball devastante, un lancio che ha cambiato il corso della sua carriera. (Historic Baseball)

5 - (Carl) Hubbell era il più bel mancino nella National League alla fine degli anni '20 e '30. (The BaseballPage.com)

6 - Con il suo magro, viso sorridente, grande, le orecchie floscie, e un braccio girato in modo permanente completamente girato dallo sforzo di decine di migliaia di screwballs, King Carl sembrava improbabile che incutesse timore nei cuori dei battitori avversari. (BaseballLibrary.com)

7 - La fonte della sua abilità è il suo controllo senza pari usando la sua curveball per impostare la sua screwball. Emozioni, se ne ha, non lo influenzano. (Waite Hoyt - Lanciatore MLB - in New York Giants: A Baseball Album del 1999)

8 - Pilastro dei Giants degli anni '30, Carl Hubbell ha portato il club a tre pennant in un arco di cinque anni, durante i quali ottenne una media di 23 vittorie a stagione e fu per due volte nominato MVP. Sconcertava i battitori con una screwball devastante,'The Meal Ticket' realizzò una striscia di 46 inning e 1/3 senza concedere punti nel 1933 e vinse 16 partite di fila nel 1936 (e 24 in due stagioni). Rimane famoso per la sua performance nell'All-Star Game del 1934 quando mise strikeout Babe Ruth, Lou Gehrig, Jimmie Foxx, Al Simmons e Joe Cronin in successione. (National Baseball Hall of Fame)

9 - Mi ricordo un anno allo spring training a San Antonio. Cobb era lì fuori in piedi dietro i lanciatori, a guardare. Carl Hubbell veniva da Oklahoma City, così mi sembrava. Ol' Hubbell era pazzo con questa demenziale screwball. Ero in piedi accanto a lui. E Cobb gli disse: Dimentica la screwball. Non voleva che nessuno dei suoi lanciatori si rimbecillisse con la screwballs. Poi scoppiò una discussione. Beh, Carl sparì la settimana successiva. Andò con i Giants. Ragazzi, Cobb lì fece un errore. (Richard Bak - Scrittore - in The Golden Age of Baseball in Detroit del 1993)

MILLER HUGGINS

1879 - 1929

Ruolo: Seconda base - Manager

Giocatore MLB dal 1904 al 1916

Manager MLB dal 1913 al 1929

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Un manager ha le sue carte e lui le deve giocare.

2 - Qualsiasi giocatore di baseball che ha giocato per me con i Cardinals o gli Yankees poteva venire da me se aveva bisogno e io gli avrei dato una mano. Ho fatto solo due eccezioni, Carl Mays e Joe Bush. Se fossero stati sul bordo di una fogna, li avrei spinti dentro.

3 - Un buon catcher è il quarterback, il carburatore, il capo branco, chi controlla il battito del polso, il poliziotto del traffico e, a volte un sacco di altre cose, ma nessuna squadra arriva molto lontano, senza averne uno.

CATFISH HUNTER

1946 - 1999

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1965 al 1979

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Il sole non splende sempre sul culo dello stesso cane.

MONTE IRVIN

1919 -

Ruolo: Esterno

Giocatore MLB dal 1949 al 1956

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Era solenne dovere di Willie Mays prendere ogni palla che non fosse negli spalti. (Monte Irvin)

REGGIE JACKSON

1946 -

Ruolo: Esterno destro

Giocatore MLB dal 1967 al 1987

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Ryan è l'unico avversario che mi fa andare a letto prima di mezzanotte.

2 - L’unico modo in cui posso ottenere un Gold Glove è con un barattolo di vernice spray.

3 - L’unico motivo per cui non mi piace giocare nelle World Series è che non posso vedermi giocare.

4 - [Nolan] Ryan è l’unica persona che mi mette paura. Non perché può eliminarti ma perché può ucciderti.

5 - Non sono venuto a new York per diventare una stella. Ho portato la mia stella con me.

6 - L'unico modo che ho di vincere un guanto d'oro è con un barattolo di vernice spray. (Detentore del record per il maggior numero di stagioni consecutive come leader della League in errori commessi)

TOMMY JOHN

1943 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1963 al 1974 e dal 1976 al 1989

1 - Quando mi hanno operato il braccio ho detto che ci mettessero dentro la fastball di Koufax. L’hanno fatto…ma era quello della signora Koufax.

TODD JONES

1968 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1993 al 2008

1 - Penso che il muscolo più forte di Bonds sia il cervello. Nessuno, e dico nessuno, in ogni era a parte forse Jackie Robinson ha dovuto tenere fuori più cose di Bonds. E' vero, è lui che ha portato tutto quanto su di sè, ma come fa a non avere una crisi di nervi, né tanto meno andare in depressione?

ALEX JOHNSON

1942 - 2015

Ruolo: Esterno

Giocatore MLB dal 1964 al 1976

1 - Un reporter desiderava sapere da Alex Johnson com’era aumentata la sua potenza in battuta "L'anno scorso, avete colpito due homers e quest’anno ne avete sette. Qual’è la differenza?". "Cinque", rispose Johnson.

2 - L'ho visto (Alex Johnson), giocare un giorno completamente in ombra . Egli non voleva giocare al sole. (Ron Luciano - Umpire)

WALTER JOHNSON

1887 - 1946

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1907 al 1927

Manager MLB dal 1929 al 1935

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Posso lanciare più forte di Joe Wood? Ascolta mister, nessun uomo vivente può lanciare qualcosa più forte di Smoky Joe Wood.

2 - (Bob) Feller non è abbastanza veloce come me.

3 - Io lancio più forte che posso quando penso che devo lanciare più forte che posso.

4 - Sono stato il rookie più imbranato che sia esistito. Una sera ero in piedi sul marciapiede quando uno sconosciuto si avvicinò e mi disse: 'Lei è già famoso ragazzo. Vedi, le hanno intitolato un albergo'. Ho guardato dall'altra parte della strada e c'era un grande cartello luminoso con la scritta 'Johnson Hotel'.  Beh, lo sai che ero così imbranato che ho effettivamente creduto all'uomo!

5 - Nessuno la vide, lui (Rogers Hornsby) la colpì e scomparve.

6 - La beanball è una delle cose più vili sulla Terra e un galantuomo non dovrebbe utilizzarla. La beanball è un potenziale assassino. Se fossi un battitore e pensassi che il lanciatore sta davvero cercando di tirarmi alla testa, sarei propenso ad aspettarlo fuori del campo con una mazza da baseball.

7 - Non si può colpire ciò che non si può vedere.

8 - Ha una pistola nascosta sulla sua persona. Non possono dirmi che lancia le palle con il braccio (Ring Lardner - Commentatore sportivo)

9 - La sua fastball aveva le dimensioni di un seme di anguria e sibilava mentre passava (Ty Cobb - Esterno MLB)

10 - Solo velocità, cruda velocità, accecante velocità, troppa velocità. (Ty Cobb - Esterno MLB)

10 - Quel ragazzo è un altro Cy Young. Non ho mai visto un ragazzo con più di quanto non appaia. Certo, lui è ancora acerbo, ma quando avrà un po' di esperienza dovrebbe diventare uno dei più grandi lanciatori che mai hanno fatto irruzione nel gioco. Ha una velocità terrificante e un movimento che non mette a dura prova molto il suo braccio e questo è tutto da migliorare, come lui andrà avanti. (Addie Joss - Lanciatore MLB)

JAY JOHNSTONE

1946 -

Ruolo: Esterno

Giocatore MLB dal 1966 al 1985

1 - Una volta sono passato per Cleveland ed era chiusa.