CSS Valido!

BASEBALL PAOLO 2 D 3
 

 

JIM KAAT

1938 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1959 al 1983

1 - Ogni stadio un tempo era unico. Adesso è come le tette di una donna…se ne hai vista una, le hai viste tutte due.

AL KALINE

1934 -

Ruolo: Esterno destro

Giocatore MLB dal 1953 al 1974

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Non merito un salario del genere. Non ho avuto una stagione abbastanza buona l'anno scorso. Questo club è stato così equo con me che preferirei che me lo desse quando lo merito.

ROD KANEHL

1934 - 2004

Ruolo: Utility

Giocatore MLB dal 1962 al 1964

1 - Il baseball è come la vita. I line drives vengono presi al volo, le smanicate diventano valide. E’ un gioco ingiusto.

JIM KERN

1949 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1974 al 1986

1 - Ognuno nel bullpen aveva catturato un ragno e facevamo a gara a chi riusciva a crescere quello più grosso. Volevamo farne diventare uno abbastanza grande da poter risponder al telefono e scaldare cinque lanciatori contemporaneamente.

2 - Ho detto [al manager] che non ero stanco. Lui mi ha detto: “No, ma gli esterni di sicuro lo sono”.

3 - Sto lavorando su un nuovo lancio. E’ chiamato strike.

HARMON KILLEBREW

1936 -

Ruolo: Prima base - Terza base - Esterno sinistro

Giocatore MLB dal 1954 al 1975

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - E' molto deludente ... Tutto ciò che lede l'integrità del gioco è terribile. Abbiamo sempre pensato che fossimo immuni dai farmaci nel baseball, ma sappiamo che non è più vero.

RALPH KINER

1922 - 2014

Ruolo: Esterno sinistro

Giocatore MLB dal 1946 al 1955

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Due terzi della terra sono coperti dall’acqua. Il resto è coperto da Garry Maddox.

2 - Penso che una delle cose più difficili per chi ha giocato a baseball è quello di accettare il fatto che forse i giocatori di oggi stanno giocando bene come non mai.

3 - I Mets hanno messo il lead-off in base solo una volta in questo inning.

4 - Se oggi Casey Stengel fosse vivo si rivolterebbe nella tomba.

5 - Kevin McReynolds si ferma in terza e segna.

6 - Darryl Strawberry è stato eletto nella Hall of Fame per 5 anni consecutivi.

7 - Le cerimonie della Hall of Fame si terranno il 31 ed il 32 luglio.

8 - Tutte le vittorie in trasferta dei Mets contro i Dodgers di quest'anno si sono verificate al Dodger Stadium.

9 - Le knuckleballs di Phil Niekro sono come guardare Mario Andretti che parcheggia la macchina.

10 - La ragione per cui i Mets hanno giocato così bene allo Shea quest'anno è che hanno il miglior record in casa del baseball.

11 - Tony Gwynn è stato nominato giocatore dell'anno per il mese di aprile.

12 - Jose DeLeon nella sua carriera ha settantatré vittorie e centocinque RBI.

13 - Don Sutton ha perso tredici partite di fila senza vincerne una.

CHUCK KLEIN

1904 - 1958

Ruolo: Esterno destro

Giocatore MLB dal 1928 al 1944

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Ho lavorato in una fattoria. Giocavo a baseball e oziavo nuotando e pescando lungo lo White River, e la mia infanzia non è stata molto diversa da quella di altri giovani.

2 - C'è una cosa che posso dire nel lavorare in un'acciaieria. Se non ti uccide, farà di te un uomo.

3 - Ho evitato quanto più lavoro possibile in classe, ma ho fatto tutto il lavoro possibile sul campo da baseball.

4 - Uno dei motivi per cui sono stato in grado di giocare bene a baseball è perché mi divertivo. Molti giocatori lo ritengono un lavoro.

BILL KLEM

1874 - 1951

Umpire NL dal 1905 al 1941

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Il baseball è più di un gioco per me; è una religione.

2 - La partita meglio arbitrata è quella di cui i fans non ricordano chi erano gli arbitri.

3 - Il tuo compito è quello di arbitrare per la palla e non per il giocatore.

4 - Ci sono centocinquantaquattro partite in una stagione e si può trovare centocinquantaquattro motivi per cui la tua squadra avrebbe dovuto vincere ogni una di queste.

5 - La cosa più vile del mondo è incolpare di errori gli arbitri. Troppi manager si pavoneggiano in giro sul campo cercando di gestire gli arbitri invece che le loro squadre.

6 - Figliolo, quando lanci uno strike, Mr. (Roger) Hornsby ti farà sapere.

7 - Ho detto che gli arbitri devono allontanarsi almeno di trentacinque metri da casa base. Questo riduce le contestazioni.

8 - Non è niente finché non lo chiamo io.

9 - Gentleman, è fuori perché ho detto che è fuori. - Fece questa dichiarazione dopo che gli avevano mostrato una foto di una chiamata sbagliata

10 - Un giocatore arrabbiato non può discutere con la parte posteriore di un arbitro che sta andando via.

11 - Fissa il tuo occhio sulla palla dal momento in cui il lanciatore la tiene nel suo guanto. Seguilo mentre lancia al piatto e stai con lui fino a quando il gioco è stato completato. L'azione ha luogo solo quando la palla va.

12 - Quel ragazzo che siede nella tribuna da venticinque cents ha lo stesso diritto di distinguere una chiamata come il ragazzo nel box. Egli può vedere il mio segnale con il braccio, anche se non riesce a sentire la mia voce.

JERRY KOOSMAN

1942 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1967 al 1985

1 - Giornalista: “sembra che il prossimo anno verranno alzate le recinzioni”. Koosman: “Non ci si infileranno sotto un sacco di palle, così?”

SANDY KOUFAX

1935 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1955 al 1966

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Sono diventato un buon pitcher quando ho smesso di cercare di far loro mancare la palla e ho iniziato a cercare di fargliela colpire.

2 - Il gioco è limpido. Se fai un buon lavoro, i numeri lo dicono. […] non devi aspettare le recensioni.

3 - Sono diventato un buon lanciatore, quando ho smesso di cercare di farli girare a vuoto e ho cominciato a provare a farli battere.

4 - Lanciare è…l’arte di infondere paura.

5 - La fastball di Sandy era così veloce, che alcuni battitori cominciavano a girare la mazza mentre lui si incamminava verso il monte. (Jim Murray - Giornalista sportivo)

6 - Un tizio che lancia ciò che intende lanciare, questa è la definizione di un buon pitcher.

7 - Alla fine tutto si riduce al talento. Puoi parlare quanto vuoi su attività astratte. Solo che non so che cosa significa. Il talento crea vincenti, non l’astratto. I bravi ragazzi possono vincere? Certo, i bravi ragazzi possono vincere - se sono bravi ragazzi con un sacco di talento. Bravi ragazzi con un po' di talento finiscono quarti e i bravi ragazzi senza talento finiscono ultimi.

8 - Penso che sia incredibile, perché c'erano ragazzi come (Willie) Mays, (Mickey) Mantle e Henry Aaron che sono stati grandi giocatori per dieci anni ... Io ho avuto solo quattro o cinque anni buoni.

9 - Ho un sacco di anni da vivere dopo il baseball e mi piacerebbe vivere utilizzando completamente il mio corpo.

10 - La gente che scrive che non è necessario lo spring training non ha mai provato a lanciare una palla da baseball.

11 - Mostrami un ragazzo che non lancia interno e io vi mostrerò un perdente.

12 - L'unica volta che provo davvero a fare uno strikeout è quando sono nei guai. Se le basi sono cariche con zero out, per esempio, andrò per uno strikeout. Ma la maggior parte delle volte cerco di lanciare a zone. Cerco di farli battere pop up o ground out. Per uno strikeout avrei potuto lanciare cinque o sei palle, a volte di più se ci sono foul-offs. Questo mi stanca. Così devo solo cercare di ottenere degli out. Questo è ciò che conta – outs.  Si vince con gli outs, non con gli strike.

13 - C'è tra noi un rapporto molto più vicino di quello puramente sociale di un'organizzazione fraterna, perché siamo legati insieme, non solo da un unico interesse, ma da un obiettivo comune. Per vincere. Il resto non conta, e niente altro lo farà.

14 - Gli highlights della mia carriera? Ne ho avuti due. Ho ricevuto una base intenzionale da Sandy Koufax e sono venuto fuori da una ballerina contro i Mets. (Bob Uecker - Ricevitore MLB)

15 - O lancia la palla più veloce che abbia mai visto, o sto diventando cieco. (Richie Ashburn - Esterno MLB)

16 - Egli (Sandy Koufax) lancia una 'palla radio', il lancio si sente, ma non si vede. (Gene Mauch - Manager MLB)

17 - Certo che capisco come ha fatto [Sandy Koufax] a vincere 25 partite. Quello che non capisco è come abbia fatto a perderne 5. (Yogi Berra - Ricevitore MLB)

18 - Il giorno che ho battuto una valida contro (Sandy) Koufax è stato quando sapeva che era tutto finito. (Sparky Anderson - Manager MLB)

19 - Tentare di batterlo era come cercare di bere il caffè con la forchetta. (Willie Stargell - Esterno MLB)

20 - TAbbiamo bisogno di due soli giocatori per essere un concorrente. Soltanto Babe Ruth e Sandy Koufax. (Whitey Herzog - Manager MLB)

21 - Per Koufax una palla foul è una vittoria morale. (Don Sutton - Lanciatore MLB)

JOHN KRUK

1961 -

Ruolo: Prima base - Esterno

Giocatore MLB dal 1986 al 1995

1 - Penso che riesco a fare impazzire un sacco di hitting coaches. Durante un turno di battuta ho usato sei diverse posizioni su sei lanci. Oh sì, sono andato anche strikeout. Perciò che ne so?

2 - E’ sorprendente che la gente voglia vedermi giocare. Fa quasi paura. Credo che questo è ciò che è non va nella nostra società.

DUANE KUIPER

1950 -

Ruolo: Seconda base

Giocatore MLB dal 1974 al 1985

1 - Tre ball e due strike. L'overshift è attivo. E Backsik lancia. E Bonds colpisce duro. Colpisce profondo! E' fuori! 756! Bonds è da solo! E' in cima alla classifica di fuoricampo di tutti i tempi. Che momento speciale per Barry Bonds. E che momento speciale per questi tifosi qui a San Francisco.

BOWIE KUHN

1926 - 2007

Commissioner MLB dal 1969 al 1984

1 - Credo nella teoria di Rip Van Winkle: che un uomo del 1910 debba poter risvegliarsi dopo 70 anni, entrare in uno stadio e comprendere il baseball perfettamente.

TOM LAMPKIN

1964 -

Ruolo: Ricevitore

Giocatore MLB nel 1988 e dal 1990 al 2002

1 - Quando [McGwire] si presentò nel box per il suo ultimo turno, guardai il tabellone e vidi le sue statistiche: 69 HRs, 144 RBIs, e pensai “guarda che roba, non è una stagione, è una carriera!”.

FRANKE LANE

1896 - 1981

Ruolo: General Manager

Chicago White Sox, St. Louis Cardinals, Cleveland Indians e Milwaukee Brewers

1 - Solo due cose possono impedire a [Boog Powell] la gloria: un coltello e una forchetta.

DON LARSEN

1929 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1953 al 1965 e nel 1967

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Quando tutto fu finito, ero così felice, e avevo voglia di piangere. Volevo vincere questo per Casey. Dopo quello che avevo fatto a Brooklyn, poteva essersi dimenticato di me e chi lo avrebbe incolpato? Ma lui mi ha dato un'altra possibilità e ne sono grato.

2 - Don Larsen lanciava così piano che avrebbe dovuto essere attrezzato di luci posteriori. (Shirley Povich - Giornalista sportivo)

3 - L'unica cosa che teme è il sonno. (Dykes Jimmy - Giornalista sportivo)

4 - O era fuori perchè abbastanza in ritardo o su molto presto. (Il manager Casey Stengel commentando lo scontro automobilistico di Don Larsen con un palo del telefono alle cinque del mattino)

5 - È la miglior partita mai lanciata? (Domanda posta da un giornalista dopo il perfect game delle World Series del 1956)

6 - La partita più importante che io abbia mai giocato è stata probabilmente il perfect game di Don Larsen. (Mikey Mantle - Esterno MLB)

TOMMY LASORDA

1927 -

Ruolo: Lanciatore - Manager

Giocatore MLB dal 1954 al 1956

Manager MLB dal 1976 al 1996

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Sì, ma io ti amo più del football e del basketball.
(Tommy Lasorda a sua moglie dopo che le aveva dichiarato che amava il baseball più di lei)

2 - Se dici ”Dodger” tutti sanno che stai parlando di baseball. Dì ”Braves” e ti chiederanno ”quale riserva?”. Dì ”Reds” e penseranno al comunismo. Dì ”Padres” e si guarderanno attorno in cerca di un prete.

3 - La mia teoria sulla battuta era di guardare la palla mentre arriva e colpirla.

4 - Fernando Valenzuela rivuole indietro il Texas.

5 - Entro nella club-house ed è come entrare nella Mayo Clinic. Abbiamo 4 dottori, 3 fisioterapisti e 5 trainers. Ai tempi in cui cominciai avevamo un trainer che portava con sé una bottiglia di alcool e al 7° inning se l’era bevuta tutta.

6 - L’unico problema del successo è che non ti insegna come trattare il fallimento.

7 - Quando vinciamo sono così felice che mi faccio una gran mangiata. Quando perdiamo sono così depresso che mi faccio una gran mangiata. Quando si rinvia per pioggia provo un tale disappunto che mi faccio una gran mangiata.

8 - Per tutto l’anno abbiamo provato ad insegnare l’Inglese a Fernando Valenzuela, e l’unica parola che ha imparato è stata ”milioni”.

9 - Credo che fare il manager sia come tenere una colomba tra le mani. Se la stringi troppo la uccidi, ma se non la stringi abbastanza ti scappa.

10 - La gente dice che non puoi andare a mangiare fuori con i tuoi giocatori. Io dico, perché no?

11 - Ci sono tre tipi di giocatori di baseball: quelli che lo fanno accadere, quelli che lo guardano accadere e quelli che si domandano cosa stia accadendo.

12 - Se cominci a preoccuparti delle persone sugli spalti, ti troverai presto tra gli spalti con loro.

13 - Concedi sempre un autografo quando qualcuno te lo chiede.

14 - No, non bariamo. E se lo facessimo non ve lo direi mai.

15 - Il mio sangue è blu-Dodger e quando morirò sarò il Grande Dodger in cielo.

16 - La gente mi chiede se non sono logoro. Come puoi logorarti facendo qualcosa che ami? Dico, vi siete mai stancati di baciare una bella ragazza?

17 - L’80% delle persone che vengono a conoscenza dei tuoi problemi non se ne cura ed il restante 20% è contenta che tu li abbia.

18 - Sapevo che giugno era il mese preferito di Pedro [Guerrero], così gli ho detto che negli Stati Uniti giugno ha sessanta giorni. L’ho visto a luglio e gli ho detto “Beh, Pedro, è il 52 giugno e vedo che sei ancora caldo!”

19 - Il giorno più triste dell’anno è quando finisce la stagione di baseball.

20 - Se [Mike Scioscia] facesse una gara di velocità con sua moglie incinta, arriverebbe terzo.

21 - Lo dico dal profondo del cuore: se non tifi per i Dodgers, potresti non andare in paradiso.

22 - Chiesero al manager dei Los Angeles, Tommy Lasorda, l'età dei suoi due anziani pinch-hitters Vic Davalillo e Manny Mota. Egli rispose, scrollando le spalle: "Non so ma qualcuno mi ha detto che facevano i camerieri all'ultima cena".

23 - La differenza tra l'impossibile e il possibile sta nella determinazione di un uomo.

24 - Puoi andare al cinema, a teatro, a un concerto e godere di un eccellente intrattenimento. Ma puoi parlare? Puoi mangiare? Puoi cantare?

25 - Non importa quanto siete bravi, se state perdendo un terzo delle vostre partite. Non importa quanto male state se vincete un terzo delle vostre partite. E’ l'altro terzo che fa la differenza.

26 - Avevo solo sette anni allora, ma io ricordo (Carl Hubbell) che cosa ha fatto. E che atto straordinario. Quando si parla dei ragazzi che ha messo strike out in successione, stai parlando di alcuni dei più grandi battitori che mai hanno tenuto in mano una mazza. Stai parlando di Jimmie Foxx, Lou Gehrig, Al Simmons e di Babe Ruth. Mio Dio, sono stati qualcosa. Veder lanciar loro la screwball è stato incredibile.

27 - Amo il doubleheaders. In questo modo riesco a tenere su la mia uniforme più a lungo.

28 - Non avrei mai pensato di poter vincere un Pulitzer solo per aver citato correttamente Tommy Lasorda. (Los Angeles Times Hall of Fame Writer Jim Murray)

29 - Tommy (Lasorda) si mangia qualsiasi cosa, fino a quando sei disposto a pagare. (Joe Torre - Manager Yankees - Dodgers)

30 - Aspetta fino a quando Tommy (Lasorda) incontra Dio e scopre che indossa i pinstripes. (Gaylord Perry - Pitcher Hall of Fame)

CHARLIE LAU

1933 - 1984

Ruolo: Ricevitore - Coach

Giocatore MLB dal 1956 al 1964

Coach MLB dal 1969 a 1983

1 - Ci sono due teorie su come battere una knuckleball. Sfortunatamente, nessuna delle due funziona.

2 - George Brett potrebbe scendere dal letto la mattina di Natale e battere un line-drive.

VANCE LAW

1956 -

Ruolo: Interno

Giocatore MLB dal 1980 al 1989 e nel 1991

1 - Quando sei in slump, è quasi come se si guardasse fuori sul campo e vedessi un grande guanto.

VERNON LAW

1930 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1950 al 1951 e dal 1954 al 1967

1 - L’esperienza è un insegnante severo perché ti dà prima l’esame e, solo dopo, la lezione.

BILL LEE

1946 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1969 al 1982

1 - [Il Green Monster] lo lasciano lì durante la partita?

2 - L’altro giorno mi hanno chiesto un parere sull’introduzione di test obbligatori per il doping. Ho detto che è un sacco di tempo che credo nei test per il doping. Negli anni ’60 ho testato qualunque cosa.

3 - Bisogna entrare allo stadio allo stesso modo in cui si entra in chiesa.

4 - Come faccio a restare calmo sotto pressione? Credo nella teoria della palla di neve cosmica. Fra qualche milione di anni il sole si spegnerà e perderà la sua attrazione gravitazionale. La terra si trasformerà in una gigante palla di neve che sarà scagliata per l’universo. Quando ciò accadrà non avrà importanza se io sono riuscito a fare questo out.

5 - Il nostro dolore non è tanto quanto si possa pensare. I morti non soffrono.

6 - Se ci fossi stato io lì, gli avrei staccato l’orecchio a morsi. L’avrei Van Goghato!

7 - Michael Jordan battè .202… ma comprò un bus per la squadra dei Barons. […] E' una buona regola: quando uno ti compra un autobus, rimane nel line-up.

8 - Naturalmente Steinbrenner è il tipo di persona che avrebbe guardato Gesù camminare sull'acqua e poi avrebbe questionato la sua capacità di nuotare.

9 - Sono tutti cambiati. Molti di loro hanno gli agenti. Ho smesso di parlare con loro. “Ti piace questa carta igienica?”. “Non so, devo parlare con il mio agente”.

10 - Prendi una squadra con 25 stronzi e io ti mostrerò un pennant. Ti faccio vedere i New York Yankees.

11 - Ci sono due emisferi nel cervello - uno sul lato sinistro e uno sul destro. Il lato sinistro controlla la parte destra del corpo e quello a destra la metà a sinistra. E' un dato di fatto. Perciò, i mancini sono le uniche persone nelle loro menti di destra...

12 - L'unica regola che ho è che se si scivola, ci si alza.

13 - Il gerbillo designato (il soprannome dato a Don Zimmer da Spaceman Lee).

14 - E' stato baseball reale. Noi non giocavamo per soldi. Ci hanno dato degli orologi di Mickey Mouse che correvano all'indietro.

15 - Sono arrabbiato con Hank (Aaron) perchè ha deciso di giocare un'altra stagione. Ho lanciato il suo ultimo fuoricampo e ho pensato che sarei stato ricordato per sempre. Ora, dovrò lanciarne un altro.

16 - Per l'inferno, se il KY gelly è andato fuori dal mercato, tutto il pitching staff dei California Angels sarebbe fuori dal baseball.

17 - Vorrei cambiare la politica, riportare erba naturale e nickel beer. Il baseball è l'ombelico della nostra società. Raddrizza il baseball e si raddrizza il resto del mondo.

18 - Parte del divertimento è guardare i ragazzi fare batting practice e correre intorno al campo e produrre ricordi.

AL LEITER

1965 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1987 al 2005

1 - L’unico modo per lanciare a Tony [Gwynn] è di tirare la palla in mezzo e sperare che la batta in bocca a qualcuno.

BOB LEMON

1920 - 2000

Ruolo: Lanciatore - Manager

Giocatore MLB dal 1946 al 1958

Manager MLB dal 1970 al 1972, dal 1977 al 1979 e dal 1981 al 1982

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Ho avuto delle cattive giornate sul campo da gioco, ma non le ho mai portate a casa con me. Le lasciavo sempre in un bar sulla via di casa. (Bob Lemon)

2 - Le due cose più importanti nella vita sono buoni amici e un forte bullpen. (Bob Lemon)

JIM LEYLAND

1944 -

Ruolo: Manager

Manager MLB dal 1986 al 1999 e dal 2006 - presente

1 - Capii che sarebbe stato un anno difficile quando, in fila per l’inno nazionale nell’Opening Day, uno dei miei giocatori disse: “Ogni volta che sento quella canzone gioco male”.

PHIL LINZ

1939 -

Ruolo: Interno - Esterno

Giocatore MLB dal 1962 al 1968

1 - Il baseball è un gioco divertente. Si lavora battendo per vivere.

MICHEY LOLICH

1940 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1963 al 1976 e dal 1978 al 1979

1 - Credo che possiate dire che sono la redenzione dell’uomo grasso. Un ciccione starà guardando la TV e vede che io non ho una forma migliore della sua. “Hey Maude”, griderà. “Dai un’occhiata a questo tizio. E’ uno che vince 20 partite”.

KENNY LOFTON

1967 -

Ruolo: Esterno centro

Giocatore MLB dal 1991 al 2007

1 - Si ruba sul lanciatore, non sul catcher. Se prendi un buon jump sul lanciatore, non ci sono molti catcher che ti possono eliminare.

JOHNNY LOGAN

1927 - 2013

Ruolo: Interbase

Giocatore MLB dal 1951 al 1963

1 - Ho sentito le sue impronte che scendevano verso l’atrio.

AL LOPEZ

1908 - 2005

Ruolo: Ricevitore - Manager

Giocatore MLB dal 1928 al 1947

Manager MLB dal 1951 al 1965 e dal 1968 al 1969

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Fai quello che ti piace fare e dai il meglio di te. Che si tratti di affari o di baseball, o di teatro, o di qualsiasi campo. Se non si ama ciò che stai facendo e non puoi dare il meglio, lascia tutto. La vita è troppo breve. Sarai un vecchio in men che non si dica.

2 - E' difficile per il lanciatore doversi preoccupare di ciò che un catcher sta per chiamare. Se il catcher ha la reputazione di essere una testa di pietra, il lanciatore si deve preoccupare molto di più.

3 - La gestione può essere più scoraggiante che giocare, specialmente quando stai perdendo, perché quando sei un giocatore, ci sono almeno gli obiettivi individuali su cui puoi puntare. Quando sei un manager tutte le preoccupazioni del team diventano le tue preoccupazioni.

4 - Il manager è da solo. Egli non può mescolarsi con i suoi giocatori. Mi sono divertito con i miei giocatori, ma non riuscivo a socializzare con loro così ho passato un sacco di tempo da solo nella mia stanza d'albergo. Meglio quei quattro muri attorno a te.

5 - Si dice che tutto può accadere in una Series corta. Solo che non mi aspettavo che fosse così corta.

6 - Di solito sporgo la mia mano e spero che ci mettano la palla dentro. Salvo il momento che sono andato a prendere Early Wynn per sostituirlo. Ho tirato fuori la mano e lui mi ha colpito in pieno stomaco con la palla.

7 - Vai con il meglio che hai.

JOHN LOWENSTEIN

1947 -

Ruolo: Esterno sinistro

Giocatore MLB dal 1970 al 1985

1 - Io non sono qui. Tu non sei qui. Non c'è alcun messaggio. Non c'è alcun beep. (segreteria telefonica di John Lowenstein)

RON LUCIANO

1937 - 1995

Umpire AL dal 1969 al 1979

1 - Il paradiso degli arbitri è un posto dove lavori in terza tutte le partite. E’ a casa che c’è il batticuore.

2 - Cacciare giocatori fuori dalla partita è come imparare ad andare in bicicletta… una volta che ci hai preso la mano può essere un gran divertimento.

3 - Qualsiasi arbitro, che sostiene di non aver mai sbagliato un gioco è... Beh, un arbitro.

4 - Quando iniziai era giocato da nove duri competitori sull’erba, in campi graziosi. Quando sono arrivato alla fine, c’erano dieci uomini per parte, si giocava indoor, sulla plastica, e dovevo passare metà del tempo stando attento a un uomo vestito da pollo che tentava continuamente di baciarmi.

5 - Non ho mai chiamato un balk in vita mia. Non ho mai compreso la regola.

6 - Il problema con Earl (Earl Weaver) è che lui porta rancore. Altri managers, in caso di disaccordo con una chiamata, possono gridare e urlare, ma è ancora possibile uscire assieme per una birra dopo la partita. Non con Earl. Non dimentica mai. Diamine, ricorda anche ciò che è successo contro di voi nelle minor league. Una volta, un paio di anni fa, feci una chiamata discutibile al piatto. Earl uscì fuori dal dugout, urlando che quella era la stessa chiamata che avevo fatto a Elmira nel '66. Una cosa del genere può farti male.

7 - La mia faccia è fatta per la radio.

SPARKY LYLE

1944 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1967 al 1982

1 - Alcune persone dicono che devi essere matto per essere un rilievo. Ma la verità è che io ero matto prima di diventarlo.

CONNIE MACK

1862 - 1956

Ruolo: Ricevitore - Manager - Proprietario

Giocatore MLB dal 1886 al 1896

Manager MLB dal 1894 al 1896 e dal 1901 al 1950

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Non importa di cosa stia parlando, tanto vado sempre a finire sul baseball.

2 - Ogni minuto, ogni giorno qualche giocatore può battere un record duraturo. E'una delle cose affascinanti del gioco, la sorpresa inaspettata.

3 - Un trio di esterni composto da Cobb, Speaker e Ruth, persino con Ruth, non ha la potenza combinata di DiMaggio, Musial e Williams.

4 - Si nasce con due strikes sul proprio conto, perciò evitate di prendere il terzo.

5 - Suppongo tu sappia perché ti ho tolto dalla partita. Il record dell’American League di strikeouts subiti in un incontro è 5 e non volevo che tu lo eguagliassi alla tua prima partita.

6 - Il gioco è stato fedele al pubblico, mantenendo il suo vecchio prezzo d’ingresso per quasi trent’anni mentre altre forme d’intrattenimento hanno raddoppiato o triplicato. E probabilmente non cambierà mai.

7 - Non puoi vincerle tutte.

GREG MADDUX

1966 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1986 al 1896

1 - La coerenza è qualcosa che si può sempre migliorare. Si può essere più coerenti con il proprio approccio mentale, le cose che fai fisicamente sul monte. Invece di fare 5 buoni lanci in un inning, cercare di lanciarne sei. Si può sempre fare di più di quello che si sta facendo bene e cercare di essere più coerenti che si può.

2 - Probabilmente potevo lanciare più forte, se volevo, ma perché? Un sacco di lanciatori, quando sono in difficoltà ... provano a lanciare più forte. Io, cerco di migliorare la location.

3 - Oh, povero me (scherzosamente, dopo che era stato detto che Randy Johnson e Pedro Martinez avevavo reso di più di lui nel 2003). Cosa faccio adesso? Credo che dovrò trovarmi un secondo lavoro.

4 - E' più difficile (giocare in ottobre / postseason) perché sei di fronte alle migliori squadre. Siete alle prese con i migliori battitori. Stai affrontando anche i migliori lanciatori. Voglio dire, non credo che sia un segreto che è più difficile essere la squadra al primo posto della squadra all'ultimo posto. Mi sento come se avessi commesso degli errori nella postseason, ma io guardo la mia carriera in generale nella postseason, e sono abbastanza contento di ciò che ho fatto. Ho picchiato abbastanza male quando ero con i Cubs la prima volta, ma da allora, credo di aver avuto molte buone partite come cattive.

5 - E' come un meticoloso chirurgo là fuori ... lui mette la palla dove vuole. Vedo un lancio interno e mi chiedo: E' una fastball o un cutter? Ed è lì che ti gioca. (Tony Gwynn - Esterno MLB)

6 - Sembra che lui sia dentro la tua mente. Quando lui sa che non hai intenzione di sventolare, lancia una retta. Egli vede nel futuro. E' come se avesse una sfera di cristallo nascosta all'interno del guanto. (Wade Boggs - Terza base MLB)

7 - Greg Maddux è probabilmente il miglior lanciatore di tutto il baseball insieme a Roger Clemens. Lui è molto più intelligente di me, perché non ha una fastball da 95 o 98 mph. Direi a qualsiasi lanciatore che vuole avere successo di guardarlo, perché è la vera definizione di un pitcher. (Randy Johnson - Lanciatore MLB)

8 - (Greg) Maddux era un lanciatore stellare al liceo e fu preso al draft e portato in major league dai Chicago Cubs (1986-92). Arrivò agli Atlanta Braves nel 1993 come free agent e li aiutò a vincere le World Series nel 1995. Conosciuto per il suo incredibile controllo e coerenza, il pitcher Maddux è il solo a vincere il Cy Young pitching award per quattro anni di fila (1992-95). (Encyclopedia Britannica)

9 - Quando pensi che sia un ball, è uno strike. Quando sventoli a quello che pensi sia uno strike, è nella polvere. E' un lanciatore eccezionale. (Joe Torre - Manager MLB)

MIKEY MANTLE

1931 - 1995

Ruolo: Esterno centro

Giocatore MLB dal 1951 al 1968

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Durante i miei 18 anni sono andato a battere quasi 10000 volte. Mi hanno messo strike out 1700 volte e mi hanno concesso la base su ball forse 1800 volte. Se si pensa che un giocatore andrà a battere in media circa 500 volte in una stagione. Ciò significa che ho giocato sette anni senza mai colpire la palla.

2 - Mio padre mi ha insegnato a battere switch-hit. Lui e mio nonno, che era mancino, mi lanciavano ogni giorno dopo scuola nel retro del cortile. Ho battuto mancino contro mio padre e destro contro mio nonno.

3 - Maris non è mai stato trattato come un campione, perché ha sfidato gli immortali e ha vinto.

4 - Ci prendevamo sempre in giro sul fegato che sarebbe partito per primo. Non avrei mai pensato che sarebbe finita in questo modo per Billy [Martin].

5 - Non potrei mai essere un manager. Tutto ciò che ho è abilità naturale.

6 - La partita più importante che io abbia mai giocato è stata probabilmente il perfect game di Don Larsen.

ROGER MARIS

1934 - 1985

Ruolo: Esterno destro

Giocatore MLB dal 1957 al 1968

1 - Si tratta di affari. Se potessi guadagnare di più nelle miniere di zinco farei il minatore.

2 - Non so se voglio andare a New York. Dovranno pagarmi molti più soldi, perché mi piace qui a Kansas City.

3 - Un rookie si era seduto vicino al manager e guardando il tiro, preciso, come una pallottola, di Roger Maris che eliminava il corridore che aveva provato a correre dalla prima alla terza base, disse: "Ragazzi, non vedrete ancora un tiro come quello per un milione d’anni". Tre innings più tardi, Maris si ripeteva. Il rookie si girò verso il manager e disse: "Certo che il tempo vola qui nelle Majors”.

4 - E’ impossibile parlare troppo bene di Roger Maris. Quando lo allenavo a Keokuk, una volta è passato attraverso una recinzione di legno. Pensai che sarebbe stato fuori per tutta la stagione, invece tenne la palla, si rialzò e vinse la partita con un fuoricampo al nono. (JoJo Whithe - Esterno centro MLB / Manager)

RUBE MARQUARD

1886 - 1980

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1908 al 1925

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Che gran lanciatore di spitball era. Bugs [Raymond] beveva un sacco. Non sputava sulla palla; ci alitava sopra e la palla veniva fuori ubriaca.

BILLY MARTIN

1928 - 1989

Ruolo: Seconda base - Manager

Giocatore MLB dal 1950 al 1961

Manager MLB nel 1969, dal 1971 al 1983, nel 1985 e 1988

1 - La maggior parte delle persone perde la lucidità mentale quando è in partita.

2 - Tutto sembra più bello quando si vince. Le ragazze sono più belle. I sigari hanno un sapore migliore. Gli alberi sono più verdi.

2 - Io amo realmente stare insieme nel baseball. Questo è il vero amore.

3 - Cosa mi manca quando sono lontano (dal baseball) è l'orgoglio del baseball. Soprattutto l'orgoglio di essere in una squadra che vince.

4 - Non c'è niente di meglio al mondo di quando qualcuno della squadra fa qualcosa di buono, e tutti si avvicinano e gli danno una pacca sulla schiena.

5 - Le regole le faccio io, ma io non devo seguirle.

6 - Quando avrò finito di fare il manager, aprirò un asilo nido.

7 - Credo che se Dio avesse mai fatto il manager, sarebbe stato molto aggressivo, proprio come faccio il manager io.

8 - Non è che Billy [Martin] beve molto, è solo che fa a pugni molto quando beve un poco. (Dick Young - Giornalista sportivo)

9 - Tutto quello che so è (come manager degli Yankees), che incrocio la gente per strada in questi giorni, e non sanno se dirmi ciao o addio.

10 - Lo devo alla mia salute e al benessere mentale nel rassegnare le dimissioni in questo momento, e mi dispiace molto che siano state scritte delle cose su George Steinbrenner. Egli non le merita, né io le ho dette. George ed io abbiamo avuto i nostri disaccordi, e in molti casi siamo stati in grado di risolverli.

11 - Sto diventando più intelligente, ho finalmente preso a pugni qualcosa che non mi poteva citare in giudizio.

12 - A volte vorrei fare esattamente l'opposto di quello che George mi ha detto di fare, perché non permetterò a nessuno di dirmi come fare il manager. Se devo andare a fondo, ho intenzione di farlo a modo mio.

13 - L'unico vero modo per sapere che sono stato licenziato è quando arriverò al campo da baseball e troverò il mio nome che è stato grattato via dal posto riservato nel parcheggio.

14 - Che cosa vuol sapere George dell'orgoglio yankee? Quando mai ha giocato per gli Yankees?

15 - Due di loro (Reggie Jackson e George Steinbrenner) sono degni l'uno dell'altro. Uno è un bugiardo nato, l'altro è un condannato.

16 - Billy è stato un vero yankee - uno dei più veri di sempre. Diceva sempre che voleva morire come uno yankee. Era fiero e poteva essere affascinante. Era un grande manager.... (Bucky Dent - Interbase MLB - dopo la morte di Martin)

17 - Non ho idea del perché mi sia piaciuto così tanto. Non potrò mai capirlo. Io, Whitey Ford e Billy eravamo così diversi. È per questo che abbiamo legato insieme così bene. (Mickey Mantle - Esterno degli Yankees)

18 - È un buon manager. Avrebbe potuto essere un po' più egoista su alcune delle cose che fa e si può pensare che conosca il baseball più di chiunque altro, ma non mi sorprenderebbe se avesse ragione. (Casey Strange sul The Sporting News 23/08/1975)

19 - Alcune persone hanno una scheggia sulla spalla. Billy ha un deposito di legname intero. (Jim Murray - Giornalista LA Times)

20 - Anche quando Billy non è in giro, è in ogni mente. E' come un coinvolgimento spirituale con il Signore. Non è possibile vederlo, ma sai che è lì. Questo è abbastanza. (Mike Norris - Pitcher MLB)

PEPPER MARTIN

1904 - 1965

Ruolo: Esterno - Terza base

Giocatore MLB dal 1928 al 1940 e nel 1944

1 - Ho rimosso le suole interne perché mi fanno troppo alto e batto sopra la palla.

BUCK MARTINEZ

1948 -

Ruolo: Ricevitore - Manager

Giocatore MLB dal 1969 al 1986

Manager MLB dal 2001 al 2002

1 - C’erano dei momenti l’anno scorso in cui la gente guardava il tabellone e pensava che la mia media battuta fosse la temperatura.

TINO MARTINEZ

1967 -

Ruolo: Prima base

Giocatore MLB dal 1990 al 2005

1 - Il nostro parco lanciatori proviene da ogni luogo. Abbiamo un pitcher di Cuba, un Giapponese, uno di Panama…e [David] “Boomer” Wells viene da Marte.

MIKE MARSHALL

1960 -

Ruolo: Esterno destro

Giocatore MLB dal 1981 al 1992

1 - Dopo le World Series, la lega sopra le Major Leagues sceglierà Orel Hershiser come numero uno.

EDDIE MATHEWS

1931 - 2001

Ruolo: Terza base

Giocatore MLB dal 1952 al 1968

Manager MLB dal 1972 al 1974

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Non so dove Hank Aaron romperà il record di Babe Ruth, ma vi posso dire una cosa: Dieci anni dal giorno in cui lo farà tre milioni di persone diranno che erano lì.

2 - Sono solo un malconcio vecchio terza base. Sono solo una piccola parte di un meraviglioso gioco che oggi è una parte enorme dell'America.

3 - Quando sei in slump è solo un intoppo. Quando stai battendo la palla si chiama ritmo.

4 - Non mi piaceva essere un venditore. Non ero uno che concludeva. Sarei andato a parlare di baseball per mezz'ora e sarei uscito senza menzionare il mio prodotto.

5 - Quando sei bambino, che divertimento è il gioco! Si afferra una mazza, il guanto, la palla e il gioco è fatto. So cosa significava quando Ted Williams e Stan Musial dissero come era più difficile entrare in forma ogni anno.

6 - Tra me e il mio compagno di stanza, abbiamo colpito 400 fuoricampo in Major League. - Bob Uecker (compagno di stanza di Eddie Mathews che aveva battuto solo un home run)

7 - Penso che sia stato uno dei più grandi terza base di tutti i tempi. Aveva uno degli swing più dolci che abbia mai visto. - Il compagno di squadra Johnny Logan

8 - E' un giorno triste. Ho amato Eddie Mathews. Quando lo vedevi giocare, sapevavi che stavi vedendo la grandezza. - Il Commissioner della Major League Baseball, Bud Selig

9 - Ho conosciuto solo tre o quattro perfetti swing nel mio tempo. Questo ragazzo è uno di loro. - L'Hall of Famer Ty Cobb

10 - Siamo stati sempre dei vincitori e giocatori come Eddie Mathews sono stati la ragione per cui siamo stati vincitori. - Il compagno di squadra Frank Torre

11 - Non siamo stati per niente gelosi l'uno dell'altro. Questa è una ragione per cui avevamo così tanto successo. - Il compagno di squadra Hank Aaron

CHRISTY MATHEWSON

1880 - 1925

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1900 al 1918

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Qualunque lancio può essere il migliore ed è quello che il battitore non colpisce quel giorno.

2 - Un lanciatore non è un giocatore di baseball.

3 - Un giovane giocatore di baseball guarda al suo primo viaggio allo spring training come il palcoscenico di un teatro colpisce la giovane donna.

4 - ... Ma le parole più tristi di tutte a un lanciatore sono tre: 'Take him out'.

5 - Se siete mai stati intorno ad un gruppo di attori, avete notato, non c'è dubbio, che possono parlare di niente sotto il sole ma agiscono. E' esattamente la stessa cosa con i giocatori di baseball. Il vostro cuore deve essere nel vostro lavoro.

6 - Devo tutto quello che ho a loro (i fan), quando sono là fuori sul monte. Ma non devo nulla ai tifosi e loro non devono nulla a me quando io non sto lanciando.

7 - Molti appassionati di baseball considerano un arbitro come una sorta di male necessario per il lusso del baseball, come l'odore che segue un'automobile.

8 - Si può imparare poco dalla vittoria. Si può imparare tutto dalla sconfitta.

9 - Devi avere un alibi da mostrare perché hai perso. Se non ne hai uno, è necessario uno falso. Deve essere mantenuta la fiducia in se stessi.

10 - (Christy) Mathewson lanciò ieri contro Cincinnati. Un altro modo di metterla è che Cincinnati perse una partita di baseball. La prima affermazione è la stessa della seconda. (Damon Runyon – Scrittore e giornalista)

11 - (Christy) Mathewson fu il più grande lanciatore che sia mai esistito. Aveva conoscenza, giudizio, controllo perfetto e la forma. E' stato bello vederlo lanciare quando non era il pitcher contro di voi. (Connie Mack – Manager e proprietario)

GARY MATTHEWS

1950 -

Ruolo: Esterno destro - Esterno sinistro

Giocatore MLB dal 1972 al 1987

1 - Metti da parte i problemi personali quando giochi.

2 - Gioca per vincere, ma gioca pulito.

DON MATTINGLY

1961 -

Ruolo: Prima base - Manager - Coach

Giocatore MLB dal 1982 al 1995

Coach MLB dal 2004 al 2010

Manager MLB dal 2011 - presente

1 - Il pregio maggiore del mio gioco sono state le mie mani veloci. Quando ho lasciato, avevo ancora questa abilità.

2 - Onestamente, una volta pensavo che Babe Ruth fosse un personaggio dei cartoni animati. L'ho fatto davvero, voglio dire, non sono nato fino al 1961 e sono cresciuto nell' Indiana.

3 - Mi piacerebbe dire che questa è stata la nostra peggiore partita. Purtroppo, non posso.

4 - I giocatori non sono rispettati da queste parti. Loro (gli Yankees ) ti danno i soldi, questo è tutto, non rispetto. Siamo costantemente perseguitati e i giocatori delle altre squadre amano vedere questo. Ecco perché nessuno vuole giocare qui.

5 - Sono contento che non devo affrontare quel tipo ogni giorno. Lui (Don Mattingly) ha quello sguardo che pochi battitori hanno. Non so se è la sua posizione, i suoi occhi o cosa, ma si può dire che lui fa sul serio. - Dwight Gooden

5 - Un uomo umile di grazia e dignità. Un capitano che ha guidato con l'esempio. Orgoglioso della tradizione Pinstripes e dedicato alla ricerca dell'eccellenza. Uno Yankee per sempre. - Targa nel Monument Park

GENE MAUCH

1925 - 2005

Ruolo: Seconda base - Manager

Giocatore MLB nel 1944, dal 1947 al 1952 e dal 1956 al 1957

Manager MLB dal 1960 al 1982 e dal 1985 al 1987

1 - Non sono il manager perché ho sempre ragione, ma ho sempre ragione perché sono il manager.

2 - Ci vorrebbe un nuovo modo per registrare le classifiche in questa lega: una colonna per le vittorie, una per le sconfitte e una per i regali.

3 - Don Drysdale parla bene per essere uno che ha avuto due dita in bocca per tutta la vita.

4 - Voglio che tutti si sentano di avere una chance per entrare in partita, quando vengono al campo da baseball. Io faccio giocare i ragazzi quando voglio in modo che siano pronti quando devono esserlo. Io non mi considero un motivatore di giocatori . Penso che sia un insulto per un giocatore di baseball dover essere motivato.

5 - Il baseball e la malaria, continuano a tornare.

6 - Egli (Gaylord Perry) dovrebbe essere nella Hall of Fame con un tubo di gelatina KY attaccato alla sua targa.

7 - Egli (Sandy Koufax) lancia una 'palla radio', il lancio si sente, ma non si vede.

8 - Io ho una straordinaria capacità di dimenticare.

9 - Le striscie delle sconfitte sono divertenti. Se si perde, all'inizio si ha avuto un cattivo inizio. Se si perde nel mezzo della stagione, si è in slump. Se si perde, alla fine, si sta soffocando.

10 - La cosa peggiore è il giorno che ti rendi conto che vuoi vincere di più di quello che vogliono i giocatori.

11 - Egli (Gene Mauch) gioca per un punto, tutto ciò che sta per ottenere è un punto. (Joe Ferguson - Catcher degli Angels).

12 - (Gene) Mauch è stato conosciuto come un tagliente tattico che amava il bunt di sacrificio e il pinch hitter. I suoi detrattori lo hanno colpevolizzato per overmanaging e per dare più segni della Guardia Costiera. (Norman L. Macht - Scrittore, professore universitario ed ex GM di minor league)

WILLIE MAYS

1931 -

Ruolo: Esterno centro

Giocatore MLB dal 1951 al 1952 e dal 1954 al 1973

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Ogni volta che guardo nel mio portafoglio vedo Jackie Robinson.

2 - Le Major Leagues erano facili. Io ho imparato il baseball per la via più difficile. Le Negro Leagues mi hanno forgiato.

3 - Non fraintendetemi, mi piace battere. Ma non c’è niente come andare là all’esterno, correre dietro a una palla e eliminare qualcuno che tenta di prendere una base extra. Quello è il vero divertimento.

4 - Mi piace giocare felice. Il baseball è un gioco divertente e io lo amo.

5 - Il baseball è un gioco, sì. E' anche un business. Ma la cosa più vera è che è un combattimento dissimulato. Per tutti è raffinatezza, il suo ritmo è quasi piacevole, il baseball è violenza nascosta.

6 - Loro tirano la palla, io la batto, loro battono la palla, io la prendo.

7 - L’ultima volta che Willie Mays ha lasciato cadere una volata, aveva un sonaglio in una mano e una cuffietta in testa. (Jim Murray - Giornalista sportivo)

JOE McCARTHY

1887 - 1978

Ruolo: Manager

Manager MLB dal 1926 al 1946 e dal 1948 al 1950

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Un esterno che tira dietro il corridore sta chiudendo il recinto dopo che gli hanno rubato il cavallo.

2 - Un manager che non riesce ad andare d’accordo con uno che batte .400 dovrebbe farsi esaminare la testa.

3 - Lou Gehrig non sarà nel lineup oggi. Bob Dahlgren prenderà il suo posto. Non so quando Lou sarà in grado di giocare di nuovo.

4 - Non sottolineare gli errori degli arbitri. Non puoi aspettarti che loro siano perfetti come te.

5 - Non trovare alibi sui cattivi rimbalzi. Tutti sono in grado di prendere quelli buoni.

TIM McCARVER

1941 -

Ruolo: Ricevitore

Giocatore MLB dal 1959 al 1980

1 - Bob Gibson è il lanciatore più fortunato che abbia mai visto. Lancia sempre quando l’altra squadra non segna punti.

2 - Quando io e Steve Carlton moriremo, saremo seppelliti nello stesso cimitero, a 60 piedi e 6 pollici di distanza.

3 - Per vincere i Mariners devono segnare più dei loro avversari.

4 - Nel 1969 mi sono rotto il pollice a ricevere Gibson. E’ ancora storto. E sento dolore al nervo ancora oggi nei giorni di pioggia. Ogni volta che si rannuvola penso a Bob Gibson.

5 - Ricordo una volta che sono andato sul monte per parlare a Bob Gibson. Mi disse di tornare dietro il piatto; che l’unica cosa che sapevo sui lanci era che erano difficili da battere.

STEVE McCATTY

1954 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1977 al 1985

1 - Quando Charlie Finley è stato operato al cuore, l’intervento è durato otto ore. Sette soltanto per trovare il cuore.

SAM McDOWELL

1942 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1961 al 1975

1 - Non è divertente tirare fastball a gente che non sa batterle. La vera sfida è eliminarli con la roba che sanno battere.

JOHN McGRAW

1873 - 1934

Ruolo: Interno - Manager

Giocatore MLB dal 1891 al 1906

Manager MLB nel 1899 e dal 1901 al 1932

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Perché non dovremmo lanciare a Babe Ruth? Lanciano a battitori migliori nella National League.

2 - Egli (Honus Wagner) è stato la persona più vicina ad un giocatore perfetto, non importa dove il suo manager avesse scelto di farlo giocare.

3 - (Ty) Cobb avrebbe dovuto giocare esterno centro nella mia squadra di tutti i tempi. Ma dove avresti messo (Tris) Speaker? Alla sinistra. Se avessi avuto tutti e due, avrei certamente giocato in quel modo.

4 - Nel giocare o nella direzione, la partita è divertente per me solo quando mi trovo davanti e vinco. Non me ne frega una montagna di fagioli del resto della partita.

5 - Ragazzo mio, una piccola brezza non fa una tempesta di vento.

6 - L'uno per cento dei giocatori di baseball sono leader degli uomini. L'altro novantanove per cento sono servitori delle donne.

7 - L'idea principale è quella di vincere.

8 - C'è un solo gioco e quel gioco è il baseball.

9 - Con la mia squadra io sono uno zar assoluto. I miei uomini lo sanno. Ascoltano i miei ordini e obbediscono. Se non lo fanno, li multo.

10 - Nessun club che vince un pennant una volta è un club eccezionale. Uno che ne raggruppa due di pennant è un buon club. Ma una squadra che può vincerne tre di fila raggiunge veramente la grandezza.

11 - Io nomino (Honus) Wagner primo della mia lista, non solo perché era un grande campione di battuta e corridore, e anche il migliore interbase del baseball, ma perché Honus (Wagner) poteva essere stato il primo in qualsiasi altra posizione, con la possibile eccezione del lanciatore. In tutta la mia carriera, non ho mai visto un giocatore più versatile.

12 - Penso che possiamo vincere se il mio cervello tiene.

13 - Impara a conoscere tutti gli uomini sotto di te, infastidendoli, conoscerai i suoi difetti. Poi gli andrai incontro - con gentilezza o durezza a seconda del caso.

14 - La sportività e i metodi accomodanti sono tutti giusti, ma è la prospettiva di una focosa lotta che eccita la folla.

15 - La sua (di John McGraw) perfetta camminata attraverso il campo in una città ostile era una sfida alla moltitudine. (Grantland Rice- Giornalista sportivo nel "The Giants of the Polo Grounds" - Noel Hynd, 1988)

16 - Io andavo d'accordo molto bene con lui (John McGraw). Mi ha solo sospeso una volta per due settimane. Fu in considerazione del fatto che io lo picchiai. (Al Bridwell - Interbase MLB)

17 - C'è stato solo un manager, e il suo nome è John McGraw. (Connie Mack - Giocatore, manager e proprietario MLB - nel "The Giants of the Polo Grounds" - Noel Hynd, 1988)

18 - Nel 1921, McGraw era un raffinato, esperto uomo di baseball, e io ero uno stupido, innocente ragazzo. Ma egli era disposto a farmi buttare via una borsa di studio come se fosse un sacco di spazzatura. (Lou Gehrig - Prima base degli Yankees e Hall of Famer - nel "Baseball As I Have Known It" - Fred Lieb, 1996)

TUG McGRAW

1944 - 2004

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1965 al 1984

1 - Il 90% del mio stipendio lo spenderò per divertirmi, per le donne e per del buon whiskey irlandese. Il restante 10% credo che lo scialacquerò.

2 - Non sono i 30 centimetri tra il gomito e la mano a darmi dei problemi. Sono i 15 in mezzo alle orecchie che sono guasti.

3 - Non so se sia meglio l’erba o l’Astroturf. Non ho mai fumato l’Astroturf.

JACK McKEON

1930 -

Ruolo: Manager

Manager MLB dal 1973 al 1975, dal 1977 al 1978, dal 1988 al 1990, dal 1997 al 2000 e dal 2003 al 2005

1 - Sono andato in chiesa l’altro giorno per pregare per i nostri lanciatori. Ma non c’erano abbastanza candele.

DUCKY MEDWICK

1911 - 1975

Ruolo: Esterno sinistro

Giocatore MLB dal 1932 al 1948

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Sua Santità, io sono Joseph Medwick. Anch’io ero un Cardinal.

RAY MILLER

1945 -

Ruolo: Manager

Manager MLB dal 1985 al 1986 e dal 1998 al 1999

1 - Amo quei pomeriggi speciali in estate quando si va allo Yankee Stadium alle due del pomeriggio per la partita delle otto. E' così grande, così vuoto e così silenzioso che si può quasi sentire i suoni che non ci sono.

2 - Non c’è un mancino al mondo che sia in grado di correre in linea retta. E’ l’attrazione gravitazionale sull’asse terrestre che li frega.

MINNIE MINOSO

1925 - 2015

Ruolo: Esterno - Terza base

Giocatore MLB nel 1949, dal 1951 al 1964 e nel 1976 e 1980

1 - Non tengo traccia delle cose. Penso al baseball.

2 - Il baseball è tutta la mia vita. Senza non sono niente.

3 - Il mio ultimo sogno è quello di essere a Cooperstown, per stare con questi ragazzi. Voglio essere lì. Questo è il sogno della mia vita.

4 - Ho il baseball nel sangue. Il baseball è tutto quello che ho sempre voluto fare.

5 - Quando morirò, voglio che sia mentre gioco a baseball. Davvero. Loro non mi seppelliranno senza la mia divisa.

6 - Dopo che gli era stato detto di rimanere in terza su un volata corta: "Troppo tardi, devo andare".

7 - Su come aveva acquisito la sua grande velocità: "Ho imparato a correre veloce per rubare i polli".

JOHNNY MIZE

1913 - 1993

Ruolo: Prima base

Giocatore MLB dal 1936 al 1942 e dal 1946 al 1953

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Il migliore giocatore che abbia mai visto era un nero. Il suo nome è Martin Dihigo. Giocai con lui in una Winter League a Santo Domingo nel 1943. Pensavo che stavo avendo una stagione piuttosto buona e loro davano a lui la base per giocare me.

2 - Il lanciatore deve lanciare uno strike, prima o poi, quindi perché non colpire il lancio che si desidera colpire e non quello che lui vuole che tu colpisca?

3 - Prima di ogni partita viene annunciato che chiunque interferisce o tocca una palla battuta viene espulso dallo stadio. Si prega di avvisare il signor Mize che questo non vale per lui. (Telegramma inviato da Goodman Ace - Umorista - 1948)

4 - Il più grande rookie che abbia mai visto. (Charley Dressen - Manager Cincinnati Reds)

5 - Non ho mai visto un giocatore così composto. (Ray Blades - Manager St. Louis Cardinals)

6 - Hai mai visto un lanciatore colpirlo al piatto? Ricordo come ha reagito quando gli hanno tirato addosso? Si è appena inclinato e con il piede sinistro, piegò il suo corpo indietro e lasciò passare il lancio. Poi si è chinato indietro nel box di battuta per riprendere la sua posizione, la grazia di un grosso gatto. (Stan Musial - Esterno e compagno di squadra dei Cardinals)

7 - Non è una meraviglia? Perché lui è un grosso gatto. (Joe Orengo - Interno e compagno di squadra dei Louis Cardinals e New York Giants)

PAUL MOLITOR

1956 -

Ruolo: Interno - DH

Giocatore MLB dal 1978 al 1998

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Può non essere stata la più nitida delle valide (la valida numero 3000 in carriera) in diciannove anni, ma l'ho colpita nel posto giusto.

2 - Ho avuto lui (Paul Molitor) nella sesta classe alla scuola elementare di St. Luke, e ha giocato nel programma di terza media. Mi ricordo di quando Paul era in quinta elementare, il nostro insegnante di educazione fisica (Dennis Denning) si avvicinò e disse, 'Westy, ho un bambino che sta per andare fino in fondo verso le major'. E' stata una predizione piuttosto buona. (Wally Wescott - Coach)

RICK MONDAY

1945 -

Ruolo: Esterno centro

Giocatore MLB dal 1966 al 1984

1 - Mentre passa, la knucleball di Niekro ti sghignazza in faccia.

STAN MUSIAL

1920 - 2013

Ruolo: Esterno - Prima base

Giocatore MLB dal 1941 al 1944 e dal 1946 al 1963

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Non credo che (Warren) Spahn potrà mai entrare nella Hall of Fame. Lui non smetterà mai di lanciare.

2 - Un paio di anni fa, dissero a me che ero troppo giovane per diventare Presidente e a te [Stan Musial] che eri troppo vecchio per giocare a baseball. Ma noi li abbiamo fatti fessi. (John F. Kennedy - Presidente USA)

GRAIG NETTLES

1944 -

Ruolo: Terza base

Giocatore MLB dal 1967 al 1988

1 - Più perdiamo e più [Steinbrenner] vola qui. E più vola qui, più aumentano le possibilità di un incidente aereo.

2 - La cosa migliore di essere uno Yankee è guardare Reggie Jackson giocare ogni giorno. La cosa peggiore di essere uno Yankee? Guardare Reggie Jackson giocare ogni giorno.

3 - Quando ero un bambino volevo essere un giocatore di baseball e unirmi al circo. Con gli Yankees ho ottenuto entrambe le cose.

4 - Ci servirebbe il suggeritore di seconda base.

5 - E’ un bene che Babe Ruth non sia qui. Se ci fosse George Steinbrenner lo farebbe battere settimo e direbbe che è sovrappeso.

DON NEWCOMBE

1926 -

Ruolo: Lanciatore

Giocatore MLB dal 1949 al 1951 e dal 1954 al 1960

1 - Se andavi addosso a Willie [Mays] con un lancio e poi tiravi un lancio basso e esterno, potevi dargli dei problemi. Naturalmente potresti lanciare a Dio in quel modo, e darebbe problemi anche a lui.

MARK NEWMAN

Senior Vice Presidente New York Yankees

1 - “Perché” non è la risposta giusta. E’“perché qui ci sono due pagine di evidenza statistica che supportano il mio ragionamento”.

WALTER F. O'MALLEY

1903 - 1979

Proprietario dei Brooklyn/Los Angeles Dodgers

1 - Il baseball non è un affare, è più somigliante a una malattia.

DON OSBORN

1908 - 1979

Ruolo: Pitching Coach

Coach MLB dal 1963 al 1964, dal 1970 al 1972, dal 1974 al 1976 e nel 1978

1 - L'unica cosa sbagliata dei nostri lanciatori è che devono lanciare tutti la stessa sera.

MEL OTT

1909 - 1958

Ruolo: Esterno destro

Giocatore MLB dal 1926 al 1947

Membro della Baseball Hall of Fame

1 - Ogni volta che firmo una palla, e saranno state migliaia, ringrazio la mia fortuna di non essere nato Coveleski, Wambsganss o Peckinpaugh.

DANNY OZARK

1923 - 2009

Ruolo: Manager

Manager MLB dal 1973 al 1979 e nel 1984

1 - Non lo sapete che sono un fascista? Sapete, uno di quelli che dicono una cosa e ne intendono un'altra.

2 - La metà di questo gioco è per il 90% mentale.

3 - Anche Napoleone ha avuto la sua Watergate.

4 - Contrariamente al credo popolare, ho sempre avuto uno splendido repertorio con i miei giocatori.

5 - I limiti di Mike Andrews non hanno limiti.